San Marino. Oratore per l’insediamento Taleb Rifai parla di Turismo. La Tribuna Sammarinese

L’oratore ufficiale per l’insediamento dei Capitani Reggenti, Taleb Rifai, ha affermato, durante il discorso in Consiglio, che il rilancio dell’economia non può prescindere da un piano di sviluppo turistico, il quale investa particolarmente nel settore della creatività.

 

La Tribuna Sammarinese: L’oratore ufficiale per l’insediamento del Capitani Reggenti, Taleb Rifai, ha parlato di turismo in modo molto serio /
Produrre posti di lavoro senza rovinare il mondo e favorendo l’industria della creatività

(…) Il Segretario Generale del Unwto (l’organizzazione Mondiale per il Turismo), che ieri ha tenuto l’orazione ufficiale per l’insediamento dei Capitani, è stato esplicito indicando come entro il 2012 la cifra dei turisti internazionali, quelli cioè che oltrepassano i confini del proprio Stato, supererà il numero mai raggiunto di 1 miliardo (ben 467 milioni lo hanno già fatto nella prima metà dell’anno). (…)

Oggi non è possibile parlare di crescita economica e di sviluppo senza parlare di turismo” –ha detto Taleb Rifai– “mentre infatti settori economici tradizionali, quali l’agricoltura,
il manifatturiero o le industrie pesanti perdono dinamismo, è chiaro che sta emergendo una nuova ondata di settori dei servizi e di attività umane”. Lo scenario che viene proposto non solo è confortante, ma apre a sfide a cui un Paese come San Marino è in grado di partecipare. Il problema oggettivo sta nel fatto che la Repubblica non ha ancora intrapreso con decisione la via della nuova produzione di servizi associata alla nascita delle “industrie creative” come descritte dal Segretario del Unwto, quelle industrie che hanno mostrato una crescita particolarmente forte negli ultimi anni, e che saranno fra le più dinamiche ed economicamente significative quali agenti di sviluppo del decennio in corso.
(…)

 

 


Oggi i Giornali parlano di…

Webcam Nido del Falco

Meteo San Marino di N. Montebelli

Vignette di Ranfo

Accadde oggi, pillola di storia

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy