San Marino. Paletti al fisco italiano sulle informazioni acquisite per vie traverse

Antonio Iorio di IlSole24Ore: Accertamento.  Emblematico il caso della Falciani: la violazione iniziale
nell’acquisizione inficia la contestazione effettuata al contribuente / I paletti al fisco sulle «liste» estere /  Stop dei giudici ai dati trasmessi da autorità straniere ma ottenuti in modo illegittimo

 

I paletti fissati dalla giurisprudenza sull’utilizzo delle informazioni acquisite dall’estero

(…) La Falciani, però, non è l’unico caso in cui è stata contestata l’utilizzabilità dei dati acquisiti dalle amministrazioni finanziarie estere. Vanno ricordati, per esempio, le contestazioni sulle presunte frodi Iva tra operatori italiani e altri con residenza a San Marino. A tal proposito, si può citare quanto stabilito dalla Ctr Emilia Romagna, sezione 25, con la sentenza 15 dicembre 1999. I giudici hanno annullato l’avviso perché le informazioni acquisite dall’amministrazione finanziaria italiana presso la Repubblica del Titano erano assolutamente informali e quindi non utilizzabili ai fini dell’accertamento. Non esiste infatti uno strumento di cooperazione ai fini fiscali per lo scambio di informazioni tra le due amministrazioni. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy