San Marino. Parlare di espropri anche a San Marino, Movimento Rete

Il Movimento Rete Crediamo ritiene sia giunto il momento di parlare di espropri anche a San Marino. Si chiede che  è che ‘il governo sammarinese proceda con interventi di esproprio a norma della Carta fondamentale dei Diritti sammarinese, per destinare ad uso pubblico quegli stabili figli della speculazione edilizia che continuano a deturpare il nostro paesaggio’

(…) Ciò che chiediamo è che il governo sammarinese proceda con interventi di esproprio a norma della Carta fondamentale dei Diritti sammarinese, per destinare ad uso pubblico quegli stabili figli della speculazione edilizia che continuano a deturpare il nostro paesaggio.

Il secondo comma dell’art.10 della legge 59/1974  (“L’esproprio dei beni di proprietà privata è ammesso nelle forme previste dalla legge, per fini di utilità pubblica e dietro congruo indennizzo”) è molto simile al comma 3 dell’articolo 42 della costituzione italiana (“La proprietà privata può essere, nei casi previsti dalla legge, e salvo indennizzo, espropriata per motivi d’interesse generale”).

Leggi il comunicato Rete

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy