San Marino. Phua già condannato per scommesse illegali quando venne nominato ambasciatore. L’informazione

Antonio Fabbri – L’informazione di San Marino: Phua già condannato nel suo paese per scommesse illegali quando venne nominato ambasciatore per il Titano / Nuove rivelazioni dai giornali malesi / L’ex diplomatico di San Marino in Montenegro era stato sanzionato nel 2004 per puntate clandestine, da 500mila euro di media, sugli Europei di quell’anno / Beccato mentre si giocava la finale Portogallo-Grecia

Quando Wei Seng “Paul” Phua è stato nominato ambasciatore non residente di San Marino in Montenegro, aveva già subito una condanna nel suo paese per scommesse illegali. (…)

Le rivelazioni arrivano da Malaysiakini, un magazine on-line che sta seguendo da vicino il caso, soprattutto dopo che, in seguito a una lettera in difesa di Phua inviata dal ministro degli interni all’Fbi, poi ritirata, in Malesia è scoppiato un putiferio politico. (…)

“Un blitz venne effettuato da una squadra di polizia nei confronti di scommettitori che si trovavano in un residence alle ore 3 e 15 del 4 luglio 2004”. Che cosa c’era in quella data? Lo riferisce sempre la documentazione della polizia malese riportata dal magazine: “In quel raid, 22 uomini cinesi sono stati arrestati” mentre erano intenti a quotare scommesse illegali sulla partita di calcio della finale di Euro 2004, trasmessa in diretta televisiva. (…) Phua Wei Seng era presente con gli altri allibratori nel locale perquisito, riporta il giornale malese sempre citando fonti di polizia. Aggiunge inoltre che la fonte ha riferito che Phua è stato poi accusato e condannato e il caso è stato chiuso.  (…) Di certo si sa che nel febbraio del 2011 venne nominato ambasciatore non residente di San Marino in Montenegro. In quella data aveva già subito, stando al magazine malese, la condanna per scommesse illegali. (…)

Leggi l’intero articolo pubblicato il giorno dopo

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy