San Marino. Processo Colombelli: annullata la sentenza di primo grado

L’avvocato Maria Selva, in un comunicato, annuncia l’esito del procedimento di revisione n. 19/2019 avente ad oggetto il procedimento penale n. 726/2013 a carico di William Ambrogio Colombelli.

“La sentenza, resa dal Giudice per i Rimedi Straordinari Vitaliano Esposito – si legge nel comunicato -, rende fnalmente Giustizia, riconoscendo quanto da questa procura affermato fin dagli esordi del giudizio, quando si eccepì la violazione del principio del ne bis in idem internazionale, essendo stato l’imputato già giudicato in Italia per i medesimi fatti con sentenza divenuta irrevocabile.
La prima istanza di questi difensori risale al maggio del 2014. Per avere giustizia ci sono voluti ben sei anni ed è stato necessario ricorrere al procedimento di revisione che, attingendo alla tradizione del diritto comune proprio della nostra antica Repubblica, riconosce la violazione del diritto e procede alla revoca della sentenza di appello ed all’annullamento della sentenza di primo grado nei confronti di William Ambrogio Colombelli “PERCHE’ L’AZIONE PENALE NON DOVEVA ESSERE PROSEGUITA”.
La sentenza brilla per fondatezza argomentativa e profonda conoscenza della giurisprudenza della Corte Europea e dell’Ordinamento di questa Repubblica, che permea tutta la decisione.
Con questa sentenza San Marino si conforma all’art. 50 della Carta di Nizza i cui principi erano già insiti nell’Ordinamento Sammarinese, grazie alla sua antica tradizione di diritto comune coniugata con il rispetto della dignità della persona”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy