San Marino. Processo Credito Sammarinese: rigettata la costituzione di parte civile. L’informazione

Antonio Fabbri – L’informazione di San Marino: Credito sammarinese, rigettata la costituzione di parte civile

Il giudice Gilberto Felici ha rigettato la richiesta di costituzione di parte civile nell’abito del processo sul caso del Credito sammarinese.


La richiesta era stata avanzata dai legali del Commissario liquidatore, Tania Ercolani e Alessandra Greco.


Il giudice non ha rigettato la richiesta per questioni formali, cosa che avevano sollevato gli avvocati difensori eccependo, oltre a questioni di merito, anche la tardività della costituzione. Il giudice, invece, entrando nelle questioni di sostanza rileva l’assenza del nesso causale, tra il danno sostenuto dal liquidatore del Credito sammarinese e i misfatti contestati agli imputati. In sostanza dice che nella condotta di riciclaggio contestata ai singoli imputati non si individua il nesso causa-effetto con il danno che si sostiene patito da parte del Commissario liquidatore per conto del Cs. (…)

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy