San Marino. Ps: ‘Il Paese sta precipitando nel baratro’

Ieri, nel tardo pomeriggio, si è svolta la riunione congiunta dell’Esecutivo e del Gruppo Consiliare del Partito Socialista.

Il Paese sta precipitando nel baratro. Ma il Governo ne è consapevole? (…)

Infatti, l’esame dell’ordine del giorno dei lavori del prossimo Consiglio Grande e Generale ha messo in evidenza una clamorosa distanza dalla gravissima situazione di crisi economica e sociale in cui si trova il Paese.

D’altra parte non può essere interpretata diversamente la decisione, da parte di governo e maggioranza, di inserire gli argomenti di maggiore significato sul piano politico, quali l’Europa, il sistema finanziario e i giochi, al termine della sessione  – dopo la lunga sequela di nomine, sostituzioni, decreti e istanze d’arengo -, con la fondata probabilità che non vengano affrontati per mancanza di tempo.

E’ certo, invece, che in Aula non verrà discusso lo stato del rapporto bilaterale italo-sammarinese. Infatti, nonostante precisi impegni assunti precedentemente, non è neppure previsto all’interno dell’ordine del giorno il riferimento sulla questione del Segretario di Stato competente. E’ una scelta che – a dir poco – lascia di stucco, come se il nostro Stato non fosse ancora inserito nella black-list del Ministero dell’Economia e delle Finanze italiano. Come se il definitivo superamento del contenzioso tra San Marino e Italia non fosse l’obbiettivo prioritario da raggiungere per concedere una boccata d’ossigeno all’apparato produttivo e dei servizi. (…)

Leggi il comunicato Partito Socialista

 


 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy