San Marino. Rete: ‘Di alleanze e di altre storie’

La legislatura sembra ormai agli sgoccioli. Per il movimento Rete è inziata la corsa a predicare di vecchia e nuova politica per stabilire i confini di un ‘ipotetico rinnovamento’.

Alcuni pensano che basti creare nuovi contenitori per facce navigate; altri ritengono utile imbarcarsi in ammucchiate stantie con l’arcinoto motto del “cambiare le cose da dentro”. Altri ancora gridano alla luna per la caduta del governo, quando mancano da tempo i numeri per un’ opposizione determinante a bloccare le scelte sciagurate di questa classe politica. Sono percorsi legittimi che, tuttavia, non condividiamo.

Predicare di vecchia o nuova politica, non implica necessariamente saper mettere in pratica azioni di BUONA politica. Spesso chi predica bene, razzola da un’altra parte. A nostro avviso fa cattiva politica chi sceglie come interlocutore i promotori di un abnorme progetto energetico che, predicando di autonomia, pratica ancora l’assoggettamento del paese nelle mani di pochi privati.

Leggi il comunicato

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy