San Marino. Richieste di residenza per progetti imprenditoriali: troppa discrezionalità in capo alla politica

SAN MARINO. Non è mai facile valutare una richiesta di Residenza per progetti imprenditoriali sul Titano. Ma Rete, Luca Santolini, Matteo Zeppa con Luca Lazzari in una nota congiunta parlano, citando un caso concreto senza fare il nome della persona coinvolta, di ‘troppa discrezionalità’ in capo alla politica. 

(…) La componente discrezionale nella valutazione della Commissione dovrebbe concentrarsi esclusivamente sul progetto imprenditoriale, al fine di valutare la rispondenza del Business Plan proposto con i criteri di legge. Per questo è necessario che l’esecutivo presenti alla Commissione delle pratiche sufficientemente approfondite da tutti gli altri punti di vista, così che i commissari non debbano avere dubbi perlomeno sull’onorabilità della persona e sui suoi trascorsi. Capita spesso, invece, che questo non avvenga con la dovuta perizia, e arrivino all’esame dei Commissari pratiche dal percorso dubbio, magari presentate da Studi Notarili riconducibili a Segretari di Stato. (…)

[Leggi Comunicato]


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy