San Marino. Riforma fiscale, la preoccupazione di Usot

Preoccupazione di Usot sulla riforma fiscale.

L’Unione Sammarinese Operatori del Turismo esprime grande preoccupazione per il clima di instabilità creatosi intorno alla riforma fiscale. Non vorremmo infatti che le comprendibili istanze sindacali monopolizzino e offuschino anche le giuste ed egualmente dignitose  richieste del mondo economico.

Allargamento degli oneri deducibili a tutte le persone fisiche, quindi anche alle imprese individuali ed eliminazione della minimum tax sono due provvedimenti necessari e urgenti per un settore, come quello turistico – commerciale che, tra patrimoniale e il rischio dell’avvento dell’IVA, viene tutt’altro che rilanciato.

USOT ribadisce inoltre che, pur concependo la necessità di modificare il sistema fiscale, prima di procedere ad una tale riforma, si debba intervenire concretamente sui costi e sulla produttività della Pubblica Amministrazione, scelta forse impopolare, ma necessaria, per garantire un futuro e un progetto di sviluppo al Paese. [c.s.]

 


 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy