San Marino, riforma fiscale. Si lavora per evitare lo scontro sociale. Molto attivo il Psd

Proseguono  a San Marino le iniziative a livello politico  per evitare  lo scontro sociale sulla riforma tributaria  e comunque lo sciopero che le organizzazioni sindacali, che fanno capo alla Centrale Sindacale Unitaria,  hanno minacciato di indire  nuovamente  per il mese di luglio, dopo quello dei giorni scorsi.

Molto attivo, in materia,  il Partito dei Socialisti e dei Democratici.

Ad esempio,  ieri  nel tardo pomeriggio, una delegazione Psd ha partecipato – e, pare,  con oggettivi risultati –   ad un incontro di lavoro   presso la sede della Democrazia Cristiana   aperto  a tutti  i partiti della coalizione  Patto per San
Marino
.  

Rimarrebbe, a questo punto, da far emergere completamente i redditi che  continuano a celarsi dietro il paravento delle fiduciarie, attraverso la comunicazione  automatica al fisco dei nomi dei beneficiari effettivi.

 

Leggi anche

San Marino trasparente verso l’esterno, ma ancora non all’interno

San
Marino, riforma fiscale. Omerta’ della politica, redditi celati con le
fiduciarie

San
Marino, finanziaria senza equità fiscale

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy