San Marino, riforma tributaria. Usl: non c’e’ la volonta’ di accertare i redditi

Angelica Bezziccari di L’Informazione di San Marino Usl: “non c’e’ la volonta’ di accertare i redditi”

“Manca la volontà politica
di andare nell’ottica
dell’accertamento dei
redditi e c’è assolutamente
carenza di una logica
di sviluppo”.
Queste le due principali
critiche che il segretario
generale dell’Unione
Sammarinese dei Lavoratori
Francesco Biordi
rivolge alla riforma
tributaria.
Per questi motivi, l’Usl
annuncia l’organizzazione
di un’altra manifestazione
in concomitanza
della prossima sessione
consiliare, che si dovrebbe
tenere il prossimo 10
dicembre.


“Sarà una manifestazione
fuori dall’orario di lavoro
– specifica Biordi – non ci
saranno bandiere: vogliamo
dare un messaggio
forte a chi si assumerà la
responsabilità di questa
riforma tributaria”.
L’Usl dunque non si
ritiene soddisfatto “a
differenza di altre forze
sindacali” di una riforma
che “ha una serie di problematiche. Abbiamo
incontrato tutte le parti
economiche, e nessuno è
soddisfatto, tranne Anis”.
Biordi punta il dito anche
contro l’articolo 152 della
riforma che istituisce il
Forum permanente del
monitoraggio della fiscalità,
cui sono chiamati
a partecipare anche i
sindacati. “Questo punto
– manda a dire alla Csu non
può essere considerato
una merce di scambio
accettabile per legittimare
una scelta politica”.
Inoltre, specifica Biordi,
“la riforma tributaria entrerà
in vigore da subito,
cioè da gennaio 2014, per
i lavoratori dipendenti,
per i lavoratori autonomi
invece no”.
(…)

San Marino, il Paese dei nababbi nullatenenti. Con Fisco Felici si continua

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy