San Marino Rimini, Marco Bianchini. Logge e regali a ‘influenti’. Anna De Martino, NQ Rimini San Marino

Anna De Martino di  NQ Rimini San Marino: Inchiesta Criminal
Minds
, dai computer del collaboratore Riccardo Ricciardi  una nuova pista tutta da verificare /  Bianchini tra logge e depistaggi/  Respinti i domiciliari per l’ex presidente della Bi-Holding che resta in carcere a Rimini E ora spunta un conto corrente a Malta e una lista di “influenti” ai quali fare regali

(…) Ricciardi, napoletano di 48 anni con villone sulla via Appia a Roma, resta una figura centrale in questa indagine. Un personaggio che va inquadrato e che risulta non sempre credibile agli occhi degli investigatori. Partiamo dall’inizio. Marco
Bianchini
  conosce Ricciardi quando questo era un venditore di automobili a Rimini. Bianchini aveva acquistato una vettura giapponese con una componentistica particolare che la rendeva non “abilitata” alla messa su strada in Italia. In questa trattativa si inserisce Ricciardi, diventando amico di Bianchini. Il primo lavoro del napoletano a San Marino è come agente Karnak. Per l’azienda di Bianchini, Ricciardi riesce a definire commesse interessanti, si parla di 9 e 5 milioni di euro di acquisti da parte di clienti importati italiani. Tutto fila liscio, dalla Karnak esce merce per un valore consistente, ma le fatture restano insolute. Quando l’ufficio legale della Karnak inizia a chiedere la riscossione coatta si trova di fronte a clienti che non avevano mai ordinato nulla. Cosa c’è dietro? Tutto è ancora da scoprire per ora tra i materiali sequestrati in casa Ricciardi ci sono una serie di timbri forse falsi, anche della pubblica amministrazione italiana. Dopo il caso delle fatture insolute, la Karnak licenzia Ricciardi, che diventa però un collaboratore di fiducia di Bianchini. Pare che Ricciardi avesse raccontato all’imprenditore sammarinese di avere una grave malattia. Ricciardi insomma mantiene il suo ruolo a San Marino, ma fino a che punto è credibile? Fino a che punto sono vere le sue amicizie altolocate e influenti negli ambienti romani? L’inchiesta andrà avanti anche per stabilire tutto ciò, per verificare le tracce trovate nei pc di Ricciardi (ben 9) dove emerge un’annotazione circa un conto corrente su una non meglio specificata banca maltese per 5milioni di euro. E Malta è un paradiso fiscale con segreto bancario come una volta era San Marino. Non solo, sempre tra le varie annotazioni, vere o depistaggi lo si dovrà appurare, figurano tutta una serie di nomi di spicco italiani ai quali sarebbero stati fatti “regali di Natale”. I regali di Natale – si annotava – per gli amici che coprono le spalle. Tangenti o un modo per spillare soldi a Bianchini? Domanda ancora senza risposta così come lo è quella circa le presunte frequentazioni di Bianchini e Ricciardi di “logge segrete” e potenti.

Leggi l’ordinanza a firma del Gip di Rimini   dott.ssa  Fiorella Casadei

ASCOLTA IL GIORNALE RADIO DI

OGGI

OGGI I

GIORNALI PARLANO
DI

Webcam
Nido del Falco

Meteo San
Marino di N. Montebelli

Vignette

di Ranfo

Accadde oggi, pillola di
storia

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy