San Marino – Rimini. Si riparte dall’aeroporto. Il Resto del Carlino San Marino

Il Resto del Carlino San Marino: Operativo da oggi l’accordo tra il governo italiano e quello sammarinese / Il Titano potrà avere una sua compagnia aerea / La Repubblica adesso può immatricolare velivoli e fare operazioni doganali

Da ieri  San Marino ha il suo scalo aeroportuale. D’intesa con le autorità italiane e nel rispetto delle disposizioni comunitarie, può sviluppare all’aeroporto Federico Fellini di Rimini proprie linee aeree internazionali, attivare compagnie, compiere operazioni doganali. Questo grazie all’entrata in vigore del protocollo sull’uso dell’aeroporto di Rimini-San Marino firmato fra il governo del Titano e quello italiano il 31 marzo 2000, attuando pienamente le disposizioni dell’accordo dell’11 giugno 1990. A darne l’annuncio è stato il segretario di Stato agli Esteri, Antonella Mularoni. «Un accordo che ci permette — ha spiegato — di progettare il futuro. Ora San Marino ha la possibilità di uno scalo aereo civile. Le compagnie di proprietà sostanziale e controllo effettivo da parte di San Marino avranno la facoltà di operare liberamente gli scali sul territorio italiano per voli diretti da e per Rimini». E’ questo il passo principale dell’accordo. Soddisfazione è stata espressa anche dal presidente della Provincia di Rimini, Stefano Vitali e dal presidente di Aeradria, Massimo Masini che vede delinearsi la possibilità di aprire la porta a nuove destinazioni, la Cina su tutte. E’ auspicio comune che l’accordo possa contribuire a potenziare l’aeroporto di Miramare, slegandolo quindi dalla stagionalità della Riviera. «Ora — ha annunciato ancora la Mularoni — chiederemo al più presto la prima riunione del comitato misto italo-sammarinese per l’attuazione dell’accordo». San Marino guarda alla possibilità di avere linee internazionali con una base armamento all’aeroporto Fellini, alla compagnia di bandiera, a un centro di manutenzione

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy