San Marino. Rinnovo del contratto dei salariati AASLP, il Segretario Canti “fa chiarezza” sul tema

“Il Segretario di Stato per il Territorio e l’Ambiente Stefano Canti ritiene necessario intervenire per fare chiarezza su quanto emerso in questi giorni relativamente al rinnovo del contratto dei salariati AASLP anche in risposta alle sollecitazioni pervenute dalle organizzazioni sindacali”.

Così una nota della Segreteria, che aggiunge: “Il Congresso di Stato con Delibera n.47 dell’11 Aprile u.s. ha dato mandato “al Segretario di Stato per il Territorio e l’Ambiente, al Segretario di Stato per gli Affari Interni e al Direttore AASLP di avviare nonché concludere entro il 30 giugno 2022 la trattativa con le organizzazioni sindacali sulla riforma del Contratto Collettivo di Lavoro dell’AASLP che dovrà necessariamente essere impostata su specifici criteri di selezione, formazione, flessibilità e che possa prevedere l’aggiornamento della componente retributiva secondo gli indirizzi del Congresso di Stato.”.

Giunti al termine della predetta scadenza, con l’accordo sottoscritto in data 30 giugno 2022 (ratificato dal Consiglio Grande e Generale nella seduta del 11 luglio 2022), tra il Governo e le Organizzazioni Sindacali per il superamento del precariato nella pubblica amministrazione, nell’AASLP, nell’AASS nell’UNIURSM, nel CONS nell’AACNM, le Parti hanno comunemente concordato di aprire, entro il mese di Luglio 2022, la trattativa per il rinnovo del contratto di lavoro nel settore pubblico allargato nella consapevolezza della necessità di bilanciare le esigenze di contenimento della spesa per il personale pubblico rispetto alla perdita del potere di acquisto dei salari e stipendi.

Pertanto, valutato che i presupposti ed i parametri di intervento alla base della trattativa per il rinnovo del contratto di pubblico impiego sono i medesimi che ispirano la trattativa per il rinnovo del  contratto collettivo dei salariati AASLP il Congresso di Stato ha, quindi, ritenuto di modificare l’indirizzo che si era dato con la delibera dell’11 aprile u.s. decidendo di sviluppare la trattativa del rinnovo del contratto dei salariati contestualmente a quella del rinnovo del contratto collettivo per il pubblico impiego allo scopo di garantire l’uniformità e coerenza dei principi con i criteri fondamentali posti alla base delle piattaforme contrattuali, ferme restando le peculiarità del regime normativo e retributivo del personale salariato rispetto a quello del pubblico impiego.

Nella giornata di lunedì 18 luglio u.s. il Congresso di Stato ha ritenuto di adottare una nuova delibera che ha recepito tale nuovo indirizzo e integrato la delegazione di Governo precedentemente costituita con delibera dell’11 aprile u.s. con il Segretario di Stato per le Finanze e il Segretario di Stato per il Lavoro, per proseguire la trattativa per il rinnovo del contratto collettivo dei salariati dell’AASLP.

Un primo incontro con la delegazione di Governo, integrata come sopra, e i sindacati è già stato effettuato nella giornata di ieri: in tale occasione si è fatto il punto della trattativa avviata e deciso di aggiornare l’incontro entro la prossima settimana.

In risposta al comunicato di Libera che associa l’attualità alla riduzione del potere di acquisto da parte dei sammarinesi è invece doveroso ricordare che il Congresso di Stato è intervenuto con decisione per l’aumento del potere di acquisto di tutti i cittadini riducendo il prezzo dei carburanti e intervenendo sulle tariffe di acqua, luce e gas già da tempo più basse delle tariffe italiane.

Stefano Canti (Segretario di Stato per il Territorio e l’Ambiente): “Stupisce che oggi, chi attacca il Governo chiedendo iniziative “necessarie da più di 12 anni” sia proprio chi, nella precedente legislatura, si trovava nella condizione di poterle prendere ma ha deciso di rimandarle nel nome del consenso, consenso che oggi cerca di ottenere fomentando la piazza in un momento storico in cui di tutto abbiamo bisogno tranne che di tensione sociale”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy