San Marino. Neni Rossini: “Aumento delle tariffe nella misura che si è ipotizzata aggiungerebbe ulteriori e seri problemi alle imprese”

Intervista al Presidente Anis Rossini: “Priorità? Riforma che attendiamo da tempo è l’introduzione dell’Iva”

DAVID ODDONE – Presidente Rossini, condivide le motivazioni che hanno portato i Sindacati a proclamare lo Sciopero Generale? Qual è il rapporto coi Sindacati? È giusto chiedere il rinnovo dei contratti in un momento tanto difficile per le aziende?

“Le motivazioni che hanno portato i sindacati a convocare lo sciopero generale riguardano invero alcune delle tematiche che stiamo affrontando tutti assieme nei tavoli istituzionali, ma che ci vedono spesso su posizioni differenti sui singoli interventi, e quelle legate alle difficoltà di rinnovare alcuni contratti di lavoro scaduti da diverso tempo. Quello che ci accomuna, o che ci dovrebbe accomunare come abbiamo sempre auspicato, è l’obiettivo finale: lo sviluppo del Paese e del benessere collettivo. Per raggiungere questo risultato e dargli la sostenibilità di cui oggi tutti parlano, sapevamo da tempo che tutti saremmo stati chiamati a dare qualcosa senza chiuderci nella difesa dei singoli interessi, nel momento in cui si sarebbero dovuti affrontare cambiamenti e riforme anche impopolari. La convocazione di uno Sciopero generale, in tal senso, ne è una dimostrazione (…)

Se saremo capaci come sistema di aumentare la nostra competitività, che comprende anche il welfare state e i servizi, riusciremo ad attrarre anche nuovi investitori. Gli imprenditori sono ottimisti per natura, lo sono anch’io: San Marino uscirà da queste difficoltà, ma tutto dipende dalle scelte che faremo, soprattutto dalla chiarezza di visione e dal coraggio con cui le faremo”.

Articolo tratto da La Serenissima

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy