San Marino. Sdoppiamento comma ‘caso Arzilli-voluntary disclosure’, SU: ‘Abbiamo votato a favore’

Sinistra Unita, assieme all’alleato Civico 10, ha votato favorevolmente allo
“sdoppiamento” del comma sul “caso Arzilli-voluntary disclosure”, a
differenza di quanto riportato oggi su diversi quotidiani. Da un lato -sottolinea il partito in una nota- ‘non possiamo non notare lo stato confusionale di una
maggioranza che dapprima blinda il dibattito riguardante un suo
Segretario di Stato, poi ci ripensa un’ora prima dell’apertura dei
lavori e alla fine non è nemmeno in grado di garantire i suoi numeri’.

Nel corso dell’Ufficio di Presidenza infatti era stata posta in discussione la proposta arrivata proprio da Cittadinanza Attiva al fine di consentire di discutere in seduta pubblica almeno la parte più “politica” del comma, quella cioè riguardante il Segretario Arzilli e l’episodio andato in onda a Tv7, mantenendo in seduta segreta la parte più sensibile relativa alla voluntary disclosure.

In Aula pertanto abbiamo votato, coerentemente con la volontà di trasparenza espressa anche in Ufficio di Presidenza, a favore delle proposta, assieme alla maggioranza, la quale però ha registrato troppe assenze (strategiche?), tanto da raggiungere il risultato di soli 35 voti favorevoli (Cittadinanza Attiva ne ha espressi 8). Chi ha votato contro o si è astenuto ha di fatto avallato la secretazione dell’intero comma, non sempre in linea con quanto annunciato pubblicamente.

Sinistra Unita

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy