San Marino. ‘Serve una nuova classe dirigente per portare il paese fuori dalla crisi ‘ . A. Mino

Alberto Mino, Segretario FUPS/CSdL (Federazione Unitaria Pensionati sammarinese), su un 2011 da accantonare e un 2012 ancora più preoccupante.

Il Bilancio previsionale dello Stato per il 2012 prevede un
preoccupante indebitamento pubblico, nonostante i tagli alla spesa e un
forte aumento della tassazione, realizzata in modo indiscriminato senza
rispettare l’equità sociale; l’Esecutivo non ha avuto il coraggio di
approvare una riforma fiscale equa e solidale con un sistema di
imposizione progressiva e di accertamento dei redditi e dei patrimoni il
più reale possibile, introducendo gli strumenti di verifica fiscale più
adeguati.  

In una comunità piccola come la nostra non dovrebbe essere difficile
applicare questa riforma, più che mai necessaria per aumentare le
risorse pubbliche da destinare alla ripresa economica e al
consolidamento dello stato sociale. A mio parere basterebbe la volontà
politica e il senso di equità di giustizia sociale per realizzarla.

Leggi il comunicato di A. Mino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy