San Marino. Settore di base: ieri la presentazione dell’attività per la nuova stagione

“Estate agli sgoccioli ed inizio dell’attività in avvicinamento anche per il settore giovanile di base.

Quella di ieri è stata la serata della presentazione della stagione 2021-22, un incontro propedeutico al ritorno sui campi che ha coinvolto i responsabili federali, lo staff del Progetto CEF – giunto quest’anno al suo 8° anno di vita – e i coordinatori, i tecnici e collaboratori dei poli sammarinesi. Il Responsabile del Progetto CEF Fabio Lepri e il Responsabile del Dipartimento Grassroots Carlo Chiarabini hanno illustrato ai presenti obiettivi e appuntamenti di un’annata che richiederà, una volta di più, una sinergia perfetta fra i poli e la Federcalcio, presupposto indispensabile – come si è visto negli anni – perché il lavoro condiviso sulla crescita dei ragazzi possa portare a risultati sempre maggiori.

Tante le novità e i progetti in cantiere per una stagione nella quale resterà alta l’attenzione sul fronte sanitario, ma che tutti auspicano – con fiducia – possa finalmente essere vissuta appieno da tutti gli attori coinvolti. Prima di tutto dai suoi protagonisti assoluti, ovvero le piccole campionesse e piccoli campioni del Titano, per i quali anche quest’anno sarà naturalmente altissima la cura da parte dei tecnici di riferimento ma anche dei membri del Progetto CEF, le cui modalità e le cui tempistiche di intervento nel corso delle sedute dei poli hanno rappresentato uno dei tanti temi toccati in serata. Per il resto, sono stati definiti i primissimi eventi della stagione alle porte: da Sportinfiera, che andrà in scena nel week-end del 18 e 19 settembre, all’inizio dei tornei Under 12 e Under 8 (25-26 settembre) e Under 10 (29 settembre), passando per gli appuntamenti della Grassroots Week (18-25 settembre) oltre allo start del corso “Uefa C Grassroots”, fissato a lunedì 20 settembre.

Questi ultimi due punti, in particolare, si configurano all’interno di quel crescente investimento da parte della FSGC nell’ambito Grassroots, in linea con le indicazioni Uefa ed i principi della nuova Coach Education, allo scopo di rendere sempre più qualitativa l’offerta per il calcio di base anche a livello di coloro che sono deputati, in esso, a ricoprire il doppio – delicatissimo – ruolo di istruttori ed educatori. La serata si è conclusa con l’augurio, rivolto a tutti i rappresentanti dei poli e per esteso a tutti i bambini che si apprestano a tornare sui campi da gioco, di vivere una stagione fatta soprattutto di divertimento, nella speranza che l’incubo purtroppo noto possa presto essere lasciato alle spalle in via definitiva”.

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy