San Marino. Si dimette l’Autorità Garante per l’Informazione: non ci sono le condizioni per operare

“È con grande rammarico che ci vediamo costretti a rassegnare le dimissioni dall’Autorità Garante per l’informazione. Rammarico perché da mesi chiediamo che l’Autorità venga messa nelle condizioni di svolgere i compiti che la legge le attribuisce”.

Si apre così la lettera di dimissioni che l’Autorità Garante per l’Informazione ha inviato ai Reggenti.

L’Autorità lamenta la mancanza di una propria sede dove poter riunirsi e depositare i documenti emessi. Inoltre, si legge nelle dimissioni, “L’Autorità non dispone di un budget anche minimo per far fronte agli impegni fissati dalla legge, su tutti la tenuta del Registro delle imprese editrici, dell’Elenco delle testate giornalistiche e del Registro delle Associazioni”, segnalando infine come manchi “una tutela legale specifica”.

“I problemi c’erano già ma – scrivono i dimissionari -, con le ultime nomine tutti i nodi sono venuti al pettine”.

Leggi la lettera di dimissioni integrale

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy