San Marino. Sinistra Unita: ‘Il progetto di SSD non può e non deve cadere nel vuoto’

Nella serata di ieri si è svolto il Consiglio Direttivo di Sinistra Unita. Al centro del dibattito l’analisi della situazione politica e le evoluzioni di Sinistra Socialista Democratica.  Il partito conferma la sua intenzione di lavorare all’aggregazione
della sinistra sammarinese, in ‘un progetto chiaro, forte e non
subalterno alle paure o alle logiche della vecchia politica’ ribandendo la propria ferma contrarietà all’ipotesi di una coalizione tra PDCS-PS-SSD.


Il Consiglio Direttivo di Sinistra Unita, al termine della riunione, ha
confermato che il ruolo e lo sforzo di Sinistra Unita per aggregare le
anime della sinistra sammarinese non deve mai venire meno, e quindi
lancia un appello a chi si riconosce nella grande “casa” della sinistra
sammarinese e in quello che è il progetto di Sinistra Socialista
Democratica: non lasciamo che la nuova “casa” della sinistra,
socialista, democratica venga distrutta da chi la vuole usare per
proprio comodo, è la “casa” di ognuno di noi. Chi condivide il progetto
che insieme abbiamo lanciato il 25 marzo 2016, deve continuare a stare
insieme, la lista SSD è una proposta valida e aperta a coloro che
l’hanno condivisa e a chi la vorrà condividere in futuro. Sinistra
Socialista Democratica è una grande opportunità per chi crede nei valori
della sinistra e del socialismo, per chi non si piega e ha il coraggio
di portare avanti le proprie idee e progetti al servizio del Paese.
Coltiviamola e rendiamola più forte
.

Leggi il comunicato

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy