San Marino. Smac, Finanze: ‘Nessun capolinea’

La Segreteria alle Finanze controbatte agli attacchi di una parte degli operatori economici verso lo strumento della SMAC:  le considerazioni di fallimento -scrive in una nota – sembrano basate più su una posizione di parte che su dati oggettivi.

Il primo dato è che le transazioni Smac del circuito scontistica sono in aumento, in particolare da quando è entrata in vigore la riforma tributaria. Si tratta di un +30% dall’anno 2011 all’anno 2015. L’obiettivo di incentivare i consumi in Repubblica si sta cogliendo pienamente con beneficio sia del consumatore, che viene favorito mediante deduzioni fiscali, sia dell’operatore economico mediante l’aumento dei ricavi. Il circuito scontistica è sostenuto dall’amministrazione pubblica con finanziamenti tra gli 8 e i 9 milioni di euro, cui si aggiungono i contributi degli esercenti aderenti al circuito.

Inoltre, a gennaio 2016 le registrazioni delle transazioni del circuito fiscale sono raddoppiate rispetto a quelle dello stesso mese del 2015: nel frattempo sono intervenuti due fattori, l’obbligo di tracciare anche gli importi pari o inferiori a 5 euro e i primi controlli fiscali, come previsto dalla riforma. (…)

Leggi il comunicato Segreteria Finanze

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy