San Marino. Sopaf-Delta-Carisp, Alessandro Rossi ironico: ‘Sono un invornito’. L’informazione

Alessandro Rossi – L’informazione di San Marino: Sono un “invornito”

Un ironico ma profondo articolo di Alessandro Rossi mette in luce, secondo l’ex consigliere SU, i ‘buchi’ della relazione finale della commissione sul caso Carisp-Delta-Sopaf. Un testo dove, secondo Rossi, non si parla di evasione fiscale, un sistema 

SAN MARINO. La presente è una lettera di scuse verso la cittadinanza per la mia scarsa capacità di comprensione delle dinamiche di politica economica della nostra Repubblica. Infatti solo dopo la relazione della commissione SOPAF-CASSA DI RISPARMIO ho capito l’origine della nostra “degenerazione” sociale, dei drammi economici e giudiziari che stiamo vivendo e di quelli sociali che dobbiamo cercare di evitare di vivere. Infatti appena il capogruppo di Ap, Nicola Renzi, ha terminato di leggere l’Ordine del Giorno conclusivo del dibattito sulla relazione della commissione, ho capito che qualcosa di politico mancava. Mancava nella relazione e conseguentemente nell’ordine del giorno. Poi per curiosità sono andato a cercare la parola “evasione fiscale” nella relazione e non l’ho trovata, ho trovato solo una volta la parola generica “evasione”. Nella mia ignoranza pensavo che il concetto fondamentale nella querelle DELTA fosse quello che Fantini finanziava il credito al consumo approvvigionandosi a basso costo con i soldi della evasione italiana depositati in Cassa di Risparmio ed è normale che un Paese, seppur amico, quando lo freghi due volte (portando via i soldi verso San Marino e poi reinvestendoli in Italia a basso rischio e alto margine) prima o poi te la faccia pagare. Nella mia ignoranza pensavo che dovesse essere messa in risalto la grande responsabilità di tutta la classe dirigente sammarinese del tempo per avere accettato lo sbocco sul mare finanziario propostogli da Fantini. A Napoleone abbiamo detto di NO a Fantini abbiamo ceduto! (…)

Leggi l’intero articolo pubblicato dopo le 22

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy