San Marino. Stolfi: attesa la richiesta di interrogatorio

Antonio Fabbri di L’Informazione di San Marino:  Dopo la decisione di Ferroni, attesa la richiesta di interrogatorio

Dopo la decisione da parte
del giudice delle appellazioni
Lanfranco Ferroni
che ha
rigettato il reclamo dei difensori
di Fiorenzo Stolfi verso il
provvedimento di scarcerazione,
la linea dei suoi difensori
sarebbe quella di non ricorrere
in terza istanza, ma di avanzare
richiesta di interrogatorio e
poi, eventualmente, sulla base
delle risultanze dell’audizione,
formulare una nuova istanza di
scarcerazione.
(…)

Nella decisione del giudice di appello vengono
tra l’altro indicate le motivazioni
che hanno portato all’arresto per
le esigenze cautelari del rischio
di inquinamento delle prove e di
reiterazione del reato. Tra queste
ce n’è una relativa all’esistenza,
a tutt’oggi, di una fitta rete
di conoscenze e amicizie con
persone che ricoprono incarichi
istituzionali, pronte a intervenire,
se richiesto, in aiuto degli
indagati in cambio dei favori
ottenuti o promessi o auspicabili, visto il potere che gli stessi indagati
hanno avuto per decenni.

Nello specifico caso di Stolfi gli
inquirenti, tra le esigenze cautelari,
segnalano anche la condotta
processuale dell’ex ministro,
indicando reticenze e falsità che,
assieme agli altri motivi, sarebbero
alla base, per l’accusa, della
custodia in carcere. Motivi che,
probabilmente, con l’interrogatorio
che dovrà essere richiesto
e fissato, i difensori mirano a
ribaltare
.

Leggi anche

Conto Mazzini: Stolfi si è presentato spontaneamente dal giudice.

Fiorenzo Stolfi

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy