San Marino. Trattativa in stallo per il rinnovo del contratto Aaslp, i sindacati avvertono la segreteria Territorio: “Gli impegni vanno rispettati”

“Nelle ultime settimane, dopo un percorso condiviso sulla parte normativa, la trattativa con la segreteria di Stato al Territorio per il rinnovo del contratto Aaslp versa in uno stato di stallo”.

Lo dichiarano le Federazioni Servizi di Confederazione sammarinese del lavoro, Confederazione democratica lavoratori sammarinese e Unione sammarinese dei lavoratori, spiegando in una nota congiunta che “il segretario Canti continua a non presentare la proposta economica, nonostante la delibera del governo dell’11 aprile che stabilisce di definire il contratto dei salariati dell’Azienda per i servizi pubblici entro il 30 giugno; i risultati attesi da sindacato e lavoratori, quindi, non stanno arrivando”.

“Per dimostrare il crescente disappunto e far sentire la propria voce, coordinati delle Federazioni Servizi delle tre organizzazioni sindacali, lo scorso 14 giugno i lavoratori dell’Aaslp si sono nuovamente riuniti in assemblea sulla piazzetta antistante la segreteria di Stato al Territorio – spiegano le Federservizi di Csdl, Cdls e Usl -. Durante il sit-in, è avvenuto un confronto con lo stesso segretario di Stato al Territorio, il quale ha nuovamente preso tempo, chiedendo al sindacato di incontrarsi il prossimo 30 giugno; incontro in occasione del quale, ha dichiarato, dovrebbe presentare una proposta sulla parte economica, condivisa da parte dell’intero Congresso di Stato”.

E ancora: “Qualora anche questo impegno non venisse rispettato, ciò si tradurrebbe in un ulteriore e inaccettabile schiaffo per i circa 130 lavoratori dell’Aaslp, che aspettano da 12 anni un adeguamento delle loro retribuzioni, che ricordiamo sono tra le più basse dell’intero mondo del lavoro sammarinese; certamente, se avvenisse ciò, iniziative di mobilitazione rilevanti saranno proclamate dai lavoratori e dal sindacato per spingere il governo a rispettare l’impegno preso nei confronti dei salariati attraverso la delibera dell’11 aprile scorso, che stabiliva di giungere entro la fine di giugno al rinnovo del contratto di lavoro”.

“L’impegno preso dai lavoratori e dal sindacato riguardo alla definizione del Testo Unico del contratto Aaslp, è stato pienamente e responsabilmente rispettato, nei tempi dovuti; l’ultimo incontro programmato sulla parte normativa, già fissato da tempo per il 6 giugno scorso, invece è stato annullato dalla direzione dell’Azienda con un preavviso minimo, per poi essere posticipato al 23 giugno. In ogni caso, questo rinvio non può essere in alcun modo preso a pretesto per rinviare ulteriormente la presentazione della proposta economica da parte del segretario di Stato al Territorio, Stefano Canti. L’aumento rilevante del costo della vita e la conseguente crescita dell’inflazione impongono una rivalutazione dei salari che è ormai indifferibile; nel contesto economico attuale non è accettabile per i lavoratori dell’Aaslp un rinnovo contrattuale a ‘costo zero'”, chiosano le Federazioni Servizi di Confederazione sammarinese del lavoro, Confederazione democratica lavoratori sammarinese e Unione sammarinese dei lavoratori.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy