San Marino. Usl: RIFORMA FISCALE: ENNESIMA FUMATA NERA

03/10/13
– L’incontro di oggi tra Governo e sindacati sulla Riforma
Fiscale non si discosta da quelli precedenti, concludendosi con
l’ennesimo “nulla di fatto”.

In
larga parte inascoltate le nostre richieste, discusse ed illustrate a
più riprese alla Segreteria per le Finanze, volte a realizzare una
riforma più equa incentrata su un reale accertamento dei redditi.
Aspetto quest’ultimo fondamentale per segnare una rottura forte con
il recente passato nella nostra Repubblica, spesso caratterizzato da
opacità e mancanza di trasparenza, e dare vita ad un profondo
cambiamento anzitutto culturale che, pur essendo invocato da tutti,
viene costantemente ostacolato.

Nonostante
la disponibilità dimostrata dal Governo nel rivedere la modulazione
delle aliquote e della “no tax area”, ritenuta imprescindibile
vista la prima proposta di legge che prevedeva un’elevata
tassazione nei confronti delle fasce deboli e dei redditi bassi, non
viene corretta l’impostazione generale della riforma,
sostanzialmente iniqua e debole in termini di reale accertamento dei
redditi.

Di
ipotesi e soluzioni per correggere tali criticità ne abbiamo
proposte tante – tra cui l’obbligo di fatturazione elettronica per
tutti gli operatori economici; l’obbligo di invio dell’elenco
clienti fornitori; l’introduzione strumenti di accertamento
sintetico ed induttivo del reddito – ma ci domandiamo se vi sia
realmente la volontà di avviare una discussione seria ed
approfondita su tali argomenti, o si voglia confezionare l’ennesimo
provvedimento “di facciata”.

Noi
continueremo lavorare per una riforma che ponga tutti i contribuenti
nella situazione di poter pagare le giuste tasse per implementare il
rilancio economico e sociale della nostra amata Repubblica,
sapientemente affiancata a una politica di sviluppo reale che
attragga investitori e rilanci l’occupazione.

La
Segreteria US

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy