San Marino. “Vigileremo sull’uso dei soldi della BCE”

“La Banca Centrale della Repubblica di San Marino (BCSM) potrà beneficiare di una linea di credito di importo massimo pari a 100 milioni di euro, valida fino al 30 giugno 2021, salvo eventuali proroghe”.

Inizia in questo modo una riflessione di Libera sul tema del finanziamento. “La BCE, nel comunicato visibile sul proprio sito internet, precisa che la liquidità viene fornita “in cambio di adeguate garanzie collaterali in euro”. Sarebbe interessante sapere quali siano queste adeguate garanzie collaterali, probabilmente dei titoli detenuti da BCSM, ma questi dettagli nessuno li conosce.

La cifra è senza dubbio importante, ma è proprio quello di cui ha bisogno il Paese per ripartire? Per capirci, un’azienda che domattina abbia bisogno di denaro per investire o consolidare il proprio business potrà accedere a questa linea di credito? Purtroppo no! Questi 100 milioni servono per supportare il sistema in caso di eventuali carenze di liquidità e senza dubbio sono utilissimi, ma non per fare nuovi prestiti a famiglie ed imprese e, quindi, non serviranno per far riprendere la nostra economia. In pratica, ci si consenta la metafora pandemica di estrema attualità, questa linea di credito sta alla terapia intensiva, come quello che servirebbe al Paese sta al vaccino anti Covid-19. Speriamo che in maggioranza lo abbiano capito davvero tutti, anche se non sembrerebbe dai cori trionfalistici di questi giorni.

La cosa certa è che Libera vigilerà su come verranno utilizzati questi soldi, perché se BCSM non sarà in grado di restituirli a giugno 2021, i titoli che dovrà dare a garanzia verranno trattenuti dalla Banca Centrale Europea e quei titoli sono dei cittadini sammarinesi. Speriamo infine che questo contentino economico non abbia compromesso qualcuno dei privilegi di San Marino, oggetto da tempo della trattativa per l’adesione all’Unione Europea; in pratica speriamo di non aver svenduto la nostra sovranità per 100 milioni (di liquidità) tutt’altro che risolutivi”

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy