San Marino. Villa Manzoni: venerdì 27 giugno con Sergio Schiavone, Comandante RIS Messina

SAN MARINO. Il Comandante del RIS di Messina Sergio Schiavone presenta il prossimo 27 giugno nel salotto di Villa Manzoni storie e tecniche di investigazione sulla scena del crimine. La realtà che sta dietro alla fiction.  

Sono cacciatori di tracce e utilizzano le tecniche più sofisticate per raccogliere un’impronta, estrarre il DNA da un frammento invisibile, decifrare un indizio apparentemente insignificante. Non stiamo parlando di CSI, Bones, o RIS – Delitti imperfetti, trasmissioni televisive seguite da milioni di telespettatori, ma di investigatori veri, autentici esperti di scienze forensi. Come il Tenente Colonnello Sergio Schiavone, al comando di uno dei quattro reparti del Raggruppamento Investigazioni Scientifiche (RIS) dei Carabinieri, quello di stanza a Messina.

Schiavone ha seguito alcuni fra i casi più complessi degli ultimi vent’anni: l’attentato al magistrato Paolo Borsellino, la strage di Nasiriyya, il protocollo anticancro di Di Bella, l’omicidio di Francesco Fortugno, la scomparsa di Denise Pipitone, l’uccisione della studentessa Roberta Riina, gli attentati alla Procura Generale di Reggio Calabria. 

Insieme con il giornalista Antonio Nicaso firma il volume della Utet “Cacciatori di tracce” (Utet, 2014), già accolto con grande attenzione al Salone del Libro di Torino ed in altre sedi.

Un libro intervista dove vengono raccontate storie e tecniche di investigazione sulla scena del crimine. Si parte sempre da un fatto realmente accaduto, come l’attentato a Giovanni Falcone, l’assassinio di Meredith Kercher, il caso di Una bomber, e così via per illustrare le più moderne tecniche di analisi e di raccolta dei “testimoni silenziosi”. Le tracce, appunto. 

I cacciatori di tracce sono scienziati meticolosi e accortissimi. Sanno che tutti sono in grado di guardare, ma pochi hanno l’abilità di osservare. Sono professionisti del metodo deduttivo, sempre in prima linea nella sperimentazione di tecniche all’avanguardia per contrastare crimini sempre più complessi. 

Il Comandante Schiavone ne parlerà diffusamente in occasione del terzo appuntamento del salotto di Villa Manzoni, venerdì 27 giugno alle 21. 

Il progetto culturale voluto da Ente Cassa Faetano – fondazione Banca di San Marino per promuovere la lettura e la letteratura incontrando direttamente gli autori, si arricchisce così di un altro settore di conoscenza, più tecnico, più scientifico, ma sicuramente molto affascinante. 

Ulteirori informaizoni sull serata e sul Salotto di Villa Manzoni sono disponibili sul siti www.ecf.sm/villamanzoni. 

Sergio Schiavone / note biografiche

Sergio Schiavone è Comandante del RIS di Messina. Si è occupato di alcuni dei più importanti e controversi casi giudiziari degli ultimi anni: dall’attentato al giudice Borsellino alla strage di Nasiriyya fino alla scomparsa di Denise Pipitone. Insegna Criminalistica e tecniche del sopralluogo in diverse università e ha pubblicato numerosi articoli sulle principali riviste di scienze forensi internazionali. Cura una rubrica su “Newton” ed è autore del romanzo Un filo di luce (Anordest, 2012). È ospite regolare di programmi televisivi (Tg 1, Tg 3, Chi l’ha visto, La vita in diretta, Verissimo, Tg 5, Sky Tg 24).

Comunicato Stampa


Sergio Schiavone

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy