San Marino. Zechini: utilizzavo Ricciardi come informatore. Criminal Minds

Achille Zechini, ex comandante della Gendarmeria della Repubblica di San Marino,  si difende a tutto campo davanti al pm Luca Bertuzzi, dal sospetto di un possibile coinvolgimento nella indagine Criminal
Minds
, causa i suoi rapporti, giudicati confidenziali, con Riccardo Ricciardi.

Ne tratta diffusamente Andrea Rossini di Corriere Romagna San Marino

L’ex comandante Zechini ha fornito anche una spiegazione riguardo ai rapporti con Ricciardi: («Era una mia fonte confidenziale nell’ambito di un’altra indagine») e del fatto che però, in realtà, dalle intercettazioni risulti essere lui informatore dell’altro («Non gli dicevo niente di particolare, niente di riservato o di cui non potesse già essere a conoscenza: lo tenevo buono perché poteva tornarmi utile»). Il dirigente della questura, che non è indagato, ha ribadito la correttezza del suo operato durante la permanenza sul Titano, compreso l’invito all’imprenditore taglieggiato Claudio Vitalucci  – a suo dire male interpretato – a «lasciare stare Bianchini»: «Intendevo dire che rischiava di passare dalla parte del torto.   

Leggi l’ordinanza a firma del Gip di Rimini   dott.ssa  Fiorella Casadei

ASCOLTA IL GIORNALE RADIO DI

OGGI

OGGI I

GIORNALI PARLANO
DI

Webcam
Nido del Falco

Meteo San
Marino di N. Montebelli

Vignette

di Ranfo

Accadde oggi, pillola di
storia

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy