SANITA’. ISS, CARTELLA DIGITALE A 650 UTENTI SERVIZIO MINORI Agenzia Dire-Torre1

PASINI: “GESTIONE EFFICIENTE DATI E’ VALORE AGGIUNTO'”
Il Servizio minori dell’Iss dice addio alla cartella cartacea per approdare a quella informatizzata. Merito del software Icaro, presentato oggi a operatori e stampa. In pratica, con il nuovo sistema informatico tutti i dati degli utenti del servizio minori potranno essere
condivisi da medici, assistenti sociali ed educatori. Per Paolo Pasini si tratta di un progetto che consentira’ “una gestione del dato di alta qualita’”,  anche perche’ quella del servizio minori “risulta complessa in quanto aggrega interventi diagnostici, terapeutici, riabilitativi, assistenziali”.
Non solo, interessa piu’ operatori, dallo psicologo ed assistente sociale all’educatore, dal logopedista al fisiatra, ma puo’ riguardare anche altri soggetti come i medici dell’Ospedale
di Stato, o il Tribunale. “Le informazioni le abbiamo- chiarisce Pasini- ma il valore aggiunto che si ha con Icaro e’ la sintesi” grazie alla quale si ottiene “un servizio piu’ efficiente”. Il
progetto Icaro e’ gia’ operativo dal 2 gennaio scorso, e’ costato 21 mila euro, cui ha contribuito in parte la fondazione Cassa di Risparmio di San Marino. Consentira’ anche di ottenere un quadro statistico delle segnalazioni e dei servizi erogati. Nel 2011 gli
utenti seguiti dal Servizio Minori sono stati 650, dagli 0 ai 18 anni. Gli interventi degli operatori riguardano una vasta tipologia di problemi, tra cui quelli di natura motoria, legati
alle separazioni dei genitori, disturbi al linguaggio e all’apprendimento. Questi ultimi, da gennaio scorso ad oggi, rappresentano la fetta piu’ ampia delle segnalazioni, ben il 46%.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy