Santarcangelo (Rn). Due banditi con kalashnikov rapinano banca. Corriere Romagna

Corriere Romagna: Banditi col Kalashnikov rapinano la Carisp / Sequestrati, ammanettati e rinchiusi nel bagno i sei dipendenti. Bottino 20mila euro / Direttore obbligato a scrivere un cartello per il clienti. «Chiusi fino alle 9,30 per motivi tecnici»

Hanno bypassato difese passive come metal detector e porta blindata, e sono entrati nella banca, ancora deserta, forzando semplicemente la finestra del bagno priva di sbarre o grata di sicurezza. È questa la genesi della rapina andata in scena ieri mattina nella filiale clementina della Cassa di risparmio di Cesena di via Giovanni Da Serravalle e che ha permesso a due banditi, armati fino ai denti, di scappare con un bottino di tutto rispetto: 20 mila euro.

Autentici professionisti i malviventi entrati in azione che con calma, una volta calatisi nella sede dell’istituto di credito, hanno atteso l’arrivo uno dopo l’altro del direttore e dei suoi colleghi, accolti non appena messo piede in ufficio, dalle canne della pistola e del mitra, il leggendario Kalashnikov, che impugnavano. Dipendenti cui hanno intimato di stare calmi in perfetto italiano. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy