“Scenari – Conferenza sul Futuro San Marino”, soddisfatti i democristiani

Il Partito democratico cristiano sammarinese esprime “soddisfazione per il buon esito” di “Scenari – Conferenza sul Futuro San Marino”, evento tenutosi sabato 9 luglio al Centro congressi Kursaal.

“L’intento del Pdcs di  coinvolgere la cittadinanza sugli  scenari che  dovranno caratterizzare  i percorsi di riforma imminenti, ha trovato riscontro nella ragguardevole partecipazione, oltre 120 partecipanti lungo tutta la durata della giornata, e nell’interesse suscitato per le tematiche proposte e per le modalità con cui sono state analizzate nei loro contenuti, dai segretari di Stato e dagli ospiti autorevoli che hanno portato contributo di alto profilo”, dichiara in una nota il Partito democratico cristiano sammarinese.

“La tematica pensionistica, che ha molto animato la prima tavola rotonda della mattina, ha messo in chiara luce la necessità di riformare il sistema previdenziale, ma anche le importanti opportunità che potrebbero derivare da migliori investimenti dei fondi pensione già presenti. Tali interventi, se ben coordinati con le riforme che dovranno essere attuate per consolidare i conti pubblici, contribuiranno a creare economie utili a supporto delle famiglie e della comunità sammarinese – si legge nel comunicato -. La seconda tavola rotonda, invece, ha affrontato, anche in termini molto tecnici, le possibilità di sviluppo del settore energetico e le scelte utili a far progredire il nostro Paese nella produzione di energia pulita e volta a ridurre la dipendenza energetica. A questo riguardo saranno fondamentali gli investimenti nelle infrastrutture già individuate, in modo sostenibile e compatibile con l’ambiente, che dovranno essere recepite nel Prg e realizzate quanto più possibile in sinergia con l’Europa”.

E ancora: “I lavori del pomeriggio, sull’Accordo di Associazione con l’Unione europea, hanno messo in luce le opportunità  che  si  potrebbero  concretizzare  per  San  Marino  grazie  all’Accordo  che,  come dichiarato  dagli  ospiti,  dovrebbe  essere  definito  nel  secondo  semestre  del  2023.  Anche Tajani, ex presidente del Parlamento europeo, nel suo intervento online, ha confermato questi indirizzi e il buon andamento di questo percorso, e della positività dei rapporti bilaterali con la Repubblica italiana. Tutto ciò, ripreso e ripercorso nella riflessione dei vertici del Pdcs e dei membri di governo, che hanno confermato l’impegno della Democrazia cristiana nel compiere questo percorso di riforme”.

I contenuti della “Scenari – Conferenza sul Futuro San Marino”, dichiara infine il partito di governo, “saranno presenti sui canali social del Pdcs, nei prossimi giorni, altresì verranno proposte alla cittadinanza delle sintesi dei contenuti sui quali il Pdcs continuerà il proprio lavoro progettuale, in vista dei momenti di confronto con tutti gli attori della politica e delle categorie sociali e sindacali che si terranno dopo l’estate”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy