‘Sciopero politico. Nel sindacato prevale la logica integralista’, Clelio Galassi (Pdcs)

Clelio Galassi (Pdcs) oggi in Consiglio ha criticato lo sciopero generale indetto per domani dalla Csu.

Clelio Galassi (Pdcs):

Vorrei poi intervenire sulle politiche che sta facendo una parte del sindacato del nostro Paese. Da tempo ha sempre cercato di usare la tattica dello sfogliare la margherita, di mettere sul piatto sempre qualcosa da pretendere, così oggi approviamo il contratto della Pa, ma resta il problema del contratto dei settori privati, che deve essere chiuso nei migliore dei modi. Però dal bilancio dello Stato non ci sono risorse che possono essere riversate per la sua chiusura. Hanno sollevato poi il problema della riforma tributaria.

E mentre si chiude la vertenza sulla Pa, ci ritroviamo uno sciopero generale che a mio avviso, ma è una valutazione personale, ha tutto il carattere di uno sciopero politico non di un’iniziativa nell’interesse dei lavoratori. Qui sta la mia amarezza. Da un lato dobbiamo sottoscrivere una serie di accordi importantissimi. Dall’altra ci troviamo un sindacato che fa svanire gli interessi generali. Magari domani sul Pianello ci ritroveremo anche gli ex precari e i dipendenti pubblici che hanno avuto dei benefici con il rinnovo del contratto. Nel sindacato prevale la logica integralista. Sul Pianello oggi pomeriggio ho ascoltato un sindacalista autorevole ha detto al collega Andreoli di ricordarsi che questa è l’ultima seduta del Consiglio grande e generale. Questo non è l’atteggiamento degno di un rappresentante sindacale”.

 

Vedi resoconto Agenzia Dire-Torre1

 

 

 

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy