Segretario Casali Faccia il Segretario alla Giustizia!

Il Segretario Casali non trova niente di meglio che continuare ad esternare che si è sbagliata fino ad oggi la politica estera, che ci si doveva porre su un piano paritario con l’Italia, che insomma è tutto da rifare nei rapporti con il nostro vicino.

E’ indicativo della schizofrenia che sta colpendo il governo,e questo atteggiamento è sintomatico della incapacità di trarre una benché minima lezione da quanto sta accadendo a San Marino, perché l’attuale Segretario alla Giustizia nelle sue esternazioni dimentica che il “disastro diplomatico con l’Italia” lo ha quantomeno condiviso in qualità di Segretario di Stato di questo Governo.

Per scaricarsi la coscienza poi ricorre al ritornello che l’Italia non ci può insegnare nulla in termini di Legalità, in quanto è paese esportatore di mafia e luogo di evasori e corrotti, dimenticandosi che in Italia ci sono stati eroi ammazzati dalla Mafia, e c’è una struttura antimafia che ha esportato le proprie pratiche ovunque, e soprattutto, in Italia, qualche Politico Corrotto lo hanno individuato e punito (ancora pochi a dire il vero), mentre da noi i politici erano corrotti solo quando Casali sedeva all’opposizione!

Non c’è che dire! Un concentrato di vecchia, stantia ed ammuffita politica.

Stupisce da parte di quasi tutta la classe dirigente sammarinese l’assenza di uno sforzo per cercare di comprendere quello che ci sta succedendo, stupisce la banalità di una certa vecchia politica, che tra l’altro si è basata sulla lotta per la moralità per raggiungere il potere, ed ora una volta raggiunto il potere si è seduta, in mezzo alla tempesta incapace di dare un segnale in qualsiasi direzione che non sia quello di ricorrere all’ aeroporto di Torraccia e alla tivù satellitare.

Ci chiediamo se il Segretario alla Giustizia si è posto il problema di attivare una azione penale nei confronti dell’immobiliarista intervistato da LA7 per esercizio fraudolento della propria attività.

Ci chiediamo se il Segretario alla Giustizia stia attivamente collaborando con le autorità italiane per assicurare alla giustizia tutti i colpevoli delle ingenti truffe carosello, e se sta lavorando per scovare i corrotti anche all’interno di San Marino, se sta operando per garantire la massima celerità nel trovare i colpevoli delle ingenti truffe che hanno visto la nostra Repubblica come punto di passaggio, perché da fuori sembra proprio non stia facendo tanto!

Se la politica non capisce che la San Marino truffaldina che vediamo ogni giorno sui giornali non è un prodotto del caso, ma di un chiaro e preciso processo storico che ha di fatto virtualizzato la creazione di ricchezza giocando sui differenziali fiscali, sulle false fatturazioni, su una serie di meccanismi delle 3 carte utili solo a fare scomparire utili per farli riapparire dall’altra allora sarà difficile trovare una via d’uscita, a una situazione che a lungo andare ha creato una divaricazione profonda nella distribuzione e nella capacità di spesa ed immiserito gli spazi pubblici e le istituzioni di questo paese.

Se la politica non capisce che fino a ieri la San Marino truffaldina che oggi vediamo sui media è stata tollerata, incentivata, promossa anche da un certo potere politico italiano, da una ideologia imperante che lasciava liberi da regole gli imprenditori ed i mascalzoni, se la politica non capisce che quello che è mancato in questi anni è stato lo Stato, come riferimento collettivo di giustizia.

Se la politica non capisce che oggi sono mutati i riferimenti politici, che l’economia finanziaria e liberista è fallita,e che se non si porranno adeguati argini trascinerà con sé anche quella reale , che i vecchi padrini non ci sono più e se ci sono contano di meno, allora conviene a tutti i sammarinesi ammainare le vele, scendere sottocoperta ed augurarsi di non prendere nessuno scoglio, prima della fine della tempesta.

Caro Segretario alla Giustizia, non faccia il Segretario agli Esteri! Lei ha un compito importantissimo lavorare per far si che chi ha usurpato il nome dei San Marino, che ha accumulato capitali personali ingenti, e chi ha sfruttato la nostra Repubblica, incluso lo scandalo della Banca del Titano, venga assicurato alla Giustizia e paghi per quanto ha commesso! Lasci da parte la politica Estera, di lavoro, se ne vuole, ne ha già troppo di sua competenza! Si dia una mossa prima che tutti i buoi scappino dalla nostra Repubblica, altrimenti anche Lei sarà indicato come un corresponsabile del disastro che si sta abbattendo su San Marino.

Sinistra Unita
San Marino 1 giugno 2010

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy