Segretario Mularoni a Vienna

Il Segretario di Stato per gli Affari Esteri e Politici, Antonella
Mularoni, è intervenuta stamane a Vienna al Consiglio Permanente
dell’OSCE (Organizzazione per la sicurezza e la Cooperazione in Europa).
Nel suo intervento il Segretario Mularoni ha toccato i temi
maggiormente sensibili per San Marino e quelli di attualità per
l’Organizzazione, di cui ha sottolineato l’importanza del ruolo svolto
per favorire la cooperazione e di conseguenza la sicurezza in Europa. Il
dibattito ha successivamente visto l’intervento di replica delle
delegazioni dell’Unione Europea, degli USA, della Federazione Russa, di
Andorra e della Santa Sede.
    Il rappresentante dell’Unione Europea
ha ricordato il proficuo incontro del Segretario di Stato Mularoni con
il Presidente del Consiglio dell’Unione Europea, Herman Van Rompuy, il 6
settembre scorso, nel corso del quale era stata espressa la volonta’
dell’Unione Europea di vagliare ogni possibilita’ per favorire la
maggiore integrazione di San Marino nell’Unione Europea ed in
particolare nel suo mercato interno, ed un possibile nuovo quadro
istituzionale.
Il rappresentante degli Stati Uniti ha sottolineato
l’importanza della cooperazione con i Paesi del Mediterraneo, la
liberta’ dei media, la democrazia e l’integrita’ dei processi
elettorali.
La Federazione Russa ha evidenziato la neutralita’ di San
Marino, l’eguaglianza di tutti i Paesi e l’importanza di tenere in
considerazione le loro peculiarita’, a prescindere dalle loro
dimensioni, nonche’ il principio dell’unanimita’ nell’adozione delle
decisioni, che rappresenta una garanzia per tutti gli Stati membri
dell’OSCE.
La rappresentante di Andorra ha sottolineato
l’intensificazione delle relazioni fra piccoli Stati, anche in vista di
una maggiore integrazione con l’Unione Europea, e la comunanza di valori
e di interessi.
Il rappresentante della Santa Sede ha insistito sul
patrimonio di valori che hanno determinato la nascita e la sopravvivenza
di San Marino nei secoli ed in particolare la liberta’ ed il rispetto
della persona in tutte le sue componenti, inclusa quella religiosa.
  
 L’impegno di questa mattina è stato preceduto nella serata di ieri da
una cena organizzata in onore del Segretario Mularoni dalla Presidenza
di turno lituana dell’OSCE, alla presenza fra l’altro dei rappresentanti
della Presidenza passata e di quella entrante, del Segretario Generale
dell’organizzazione e della Rappresentante speciale della Presidenza
dell’OSCE e Coordinatore per la lotta al traffico di persone. Nel corso
della serata si è discusso in particolare degli argomenti che saranno al
cuore della prossima Ministeriale OSCE, che avrà luogo a Vilnius il 6 e
7 dicembre prossimo, e del traffico di persone, che sta divenendo uno
dei problemi più spinosi e di maggiore attualità e nei confronti del
quale l’impegno di tutti gli Stati deve essere massimo.
    Nel
pomeriggio di oggi il Segretario Mularoni si è recata al Centro
Internazionale di Vienna (VIC), ove ha effettuato, per la prima volta
dall’apertura della Missione Permanente di San Marino alle Nazioni Unite
di Vienna, due incontri con le autorità dell’Organizzazione. Il primo
incontro è stato con il Segretario Esecutivo del CTBTO (Organizzazione
del Trattato per la messa al bando dei test nucleari), di cui San Marino
è parte da vari anni, Tibor Toth. Dopo una rapida visita delle
infrastrutture il Segretario Mularoni si è intrattenuta con il
Segretario Esecutivo Toth per discutere della Conferenza del 23
settembre scorso a New York per l’universalizzazione del trattato, del
ruolo del regime di verifica nella prevenzione dei disastri e del ruolo
del CTBTO in occasione dell’incidente di Fukushima.
    Il Segretario
Mularoni ha successivamente incontrato il signor Yukia Amano, Direttore
Generale dell’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica (AIEA), con
il quale ha discusso dell’esito dell’ultima Conferenza Generale,
dell’importanza dell’adesione all’AIEA, della possibile cooperazione
scientifica tra San Marino e l’Organizzazione, della formazione del
personale medico e della ricerca in vari settori di particolare
interesse per l’AIEA e per numerose aree del pianeta.
    Nel tardo pomeriggio il Segretario Mularoni ha lasciato Vienna alla volta di Praga per ivi svolgere una visita ufficiale.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy