Serata di adesione a Democratici di Centro. Valdragone, venerdì 16

Venerdì 16 luglio 2010 alle ore 20.00 presso la Sala Caves – Valdragone, si é tenuta una serata conviviale per chiudere la campagna di adesione 2010 al Movimento dei Democratici di Centro (DdC).

Alla serata hanno partecipato oltre 130 persone.
Durante la serata sono state raccolte firme per il referendum abrogativo, promosso dall’Associazione Micologica per l’abrogazione della legge 5 Maggio 2010 n° 82 – “Modifica della legge 21 Gennaio 2004 n° 6 – Inalienabilità dei terreni di proprietà pubblica e disciplina delle permute”.

Alla serata ha partecipato come ospite una delegazione del Movimento degli Euro Popolari per San Marino.
Durante la serata é intervenuto il Coordinatore del Movimento dei Democratici di Centro Marco Podeschi che ha fatto il punto sull’attuale fase politica e ha fatto un bilancio dell’attività del Movimento e del progetto di centro portato avanti.
“Il Paese sta vivendo una fase molto complessa nella propria vita economia e sociale. I segnali di una crisi molto profonda nell’economia sammarinese sono evidenti, come é evidente l’incapacità del Governo e della maggioranza di fare fronte ai segnali di difficoltà con provvedimenti efficaci ed equi.

Si governa alla giornata, sperando in mutamenti di fronte nel rapporto italo sammarinese e gli annunci venuti in queste ore dal Governo sulla prossima manovra economica sono molto preoccupanti. Aumento delle tasse, aumento delle tariffe, riduzione dei dipendenti nella Pubblica Amministrazione, nessun sostegno reale alle imprese in difficoltà, sono i messaggi dati al Paese che al rientro dalle ferie estive si troverà una bella “sorpresa” confezionata dal Governo. Sono necessarie soluzioni serie, all’altezza dei problemi e non politiche raffazzonate e rimediate. Il Movimento dei Democratici di Centro continuerà con fermezza la propria azione politica di movimento di centro per fare un’opposizione ferma e senza sconti. Siamo consapevoli delle difficoltà alle quali andremo incontro. La politica deve dare delle risposte. Nel nostro ruolo di forza di centro stiamo lavorando alacremente per costruire un progetto politico di centro moderno e moderato che abbia la capacità progettuale e politica di rilanciare il Paese. E’ chiaro ormai, anche agli stessi componenti della maggioranza e del governo che un’esperienza politica é terminata, un’esperienza che in pochi rimpiangeranno e ricorderanno una volta terminata”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy