SIA GUEST 2008 ALLARGA IL FRONTE INTERNAZIONALE – Marocco Paese ospite d’onore

Rimini, 20 novembre 2008 – SIA GUEST è sempre più internazionale. L’edizione 2008, che si apre sabato a Rimini Fiera, ha il Marocco come Paese ospite d’onore.

In partnership con Gaggiolini Group (oltre 30 anni di attività nella gestione di progetti contract ‘chiavi in mano’ e con una sede anche in Marocco) e grazie alla collaborazione dell’Ente Nazionale per il Turismo del Marocco, SIA GUEST 2008 ospita una grande area, Mediterranean Scents (circa 800 mq al padiglione C7), destinata ad una sorta di ‘Casa Marocco’, dove trova accoglienza la delegazione istituzionale (composta da oltre 30 importanti personalità rappresentative del mondo turistico del Paese nordafricano). Qui sono stati ricreati alcuni ambienti tipici (un hammam, una suite, una lounge ed una zona dedicata agli lncontri Mediterranei. L’allestimento è dello studio d’architettura Daniele Menichini) e si possono ammirare e conoscere usi, costumi e tradizioni, nonché gustarne i prodotti enogastronomici. Ma, soprattutto, c’è spazio per incontrare i buyers e mettersi in contatto con alcune importanti realtà turistiche marocchine, alle prese col progetto ‘Le plan Azur’. Sei nuove zone ad alto potenziale turistico sono infatti state individuate al fine di realizzare l’equivalente della rinomata area balneare di Agadir.

Il Piano di sviluppo del settore ricettivo e turistico del Marocco sarà presentato domenica 23 novembre, alle ore 10, in Sala Neri 1 (Ingresso sud, via Emilia). Dopo il saluto di Marco Borroni, consigliere delegato ai rapporti col territorio di Rimini Fiera spa, interverranno Ali Gannam, vicepresidente generale della federazione nazionale del Turismo, nonché presidente della Federazione nazionale industrie alberghiere del Marocco e Azzelarab Kettani, presidente Feder Ristoratori ed esperto UE per la formazione. Modererà l’incontro Silvio Bottazzo, amministratore delegato Gaggiolini Group Marocco.

Inoltre, sabato sera, una cena di gala al Grand Hotel di Rimini – a base di prodotti tipici – suggellerà questo importante momento di dialogo.

Ma SIA GUEST 2008 raccoglie anche i frutti del lavoro intenso svolto a livello internazionale. Basti ricordare i rapporti avviati durante la scorsa edizione con la Russia e con la città di Sochi, sede delle Olimpiadi invernali del 2014.

L’Ufficio Servizi di Marketing Estero di Rimini Fiera ha infatti messo a punto la visita di delegazioni di operatori che consentiranno agli espositori di interloquire con delegazioni provenienti da Marocco e Russia, oltre che con operatori dell’area balcanica, di Grecia, Francia e Polonia.

C’è attesa anche per la missione dei delegati ICE presente a SIA GUEST 2008, prevista all’interno del progetto “Italy for Sport”. L’obiettivo è di creare opportunità commerciali per le aziende protagoniste della manifestazione in quei paesi dove, nell’arco dei prossimi anni, verranno realizzati i principali eventi sportivi internazionali. Sono attesi quindi operatori e buyers da Russia, Polonia, Ucraina, Canada, Sud Africa, Brasile, Regno Unito, Perù, Ecuador.

“Si tratta di iniziative che evidenziano l’impegno che stiamo profondendo sul fronte internazionale – commenta Simone Castelli, direttore della Business Unit di Rimini Fiera da cui dipende la manifestazione – Da tempo, rispondendo ad una precisa esigenza del mercato, SIA GUEST ha decisamente puntato la propria prua verso il mare aperto della competizione globale, cercando il modo migliore per rispondere alle richieste delle aziende clienti. Operazioni come questa credo soddisfino appieno la domanda di apertura all’estero che cresce tra gli operatori e che mira ad aggredire le aree del mondo a maggior sviluppo turistico. Quest’anno con il Marocco proporremo un interessante momento di confronto tra l’offerta italiana e la domanda del Paese ospitato. Una domanda fatta non solo di prodotti ‘made in Italy’, sicuramente dal grande appeal, ma anche di investimenti, di formazione del personale turistico e di gestione delle strutture alberghiere. Ecco perché, a lato dei business meeting, organizzeremo anche momenti di incontro di taglio più tecnico”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy