SIMONE PARA (GIAVELLOTTO) E LA 4X100 MASCHILE CENTRANO IL ‘MINIMO’ PER I GIOCHI DEI PICCOLI STATI 2013

Mancano poco meno di dodici mesi alla prossima edizione dei Giochi dei Piccoli Stati d’Europa, ma già comincia a prendere corpo la pattuglia di atleti sammarinesi con in mano il lasciapassare per Lussemburgo 2013. In particolare in occasione del 19° ‘Nuovo Trofeo Titano’, meeting su pista organizzato mercoledì 20 giugno allo Stadio di Serravalle dall’Olimpus San Marino con il patrocinio della Federazione Sammarinese Atletica e valido anche per la seconda fase regionale dei campionati di società (in totale 216 i partecipanti alle 18 gare individuali più 8 staffette 4×100, 4 maschili e altrettante femminili), hanno centrato tale obiettivo Simone Para nel lancio del giavellotto e la staffetta nazionale 4×100 uomini.
Con una spallata da 57,43 metri Para, classe 1991, ha superato il fatidico limite dei 57 metri fissato come ‘minimo’ proprio all’ultimo lancio e si è piazzato al secondo posto nella gara vinta dal 26enne Giacomo Mancini, altro atleta Olimpus ma attualmente tesserato per La Fratellanza Modena, che con la misura di 63,80 ha confermato i suoi progressi (recentemente ha portato il personale vicino al muro dei 70 metri) fornendo una delle migliori prestazioni della serata, un po’ penalizzata anche dal grande caldo.
Missione compiuta anche il quartetto maschile della 4×100 sammarinese, che ha ottenuto il riscontro cronometrico che vale l’accesso ai Giochi dei Piccoli Stati: la staffetta composta dai fratelli Filippo e Federico Gorrieri insieme al veterano Fabrizio Righi e al giovane emergente Nicholas Chianese ha vinto la gara con il tempo di 43”01, di qualche centesimo migliore del 43”04 stabilito come minimo. Analoga impresa non è invece riuscita alla 4×100 ‘rosa’ del Titano (Maria Speranza Biordi, Martina Pretelli, Barbara Rustignoli e Sara Maroncelli le frazioniste), impostasi in 51”76, poco meno dal 50”84 necessario per qualificarsi a Lussemburgo 2013.
In chiave biancazzurra successo per Eugenio Rossi, che supera l’asticella a 2,00 nell’alto (aveva già ottenuto il minimo per i ‘Piccoli Stati’ con il 2,02 ai Tricolori Junior-Promesse di Misano la settimana scorsa) precedendo il compagno di colori Matteo Mosconi (Olimpus), fermatosi a quota 1,94 (con il 2,01 valicato il 2 giugno si è assicurato la “mini Olimpiade”).
Sale sul terzo gradino del podio nell’asta femminile la nazionale Eleonora Rossi saltando 3,20 (proprio come il minimo per Lussemburgo 2013, peraltro già ottenuto con il 3,30 al recente Meeting di Primavera sempre a Serravalle) nella gara vinta con 3,40 da Elena Ranocchi (TrentinGrana) e nella quale ha chiuso quarta con 3,00 Elena Mirto (Olimpus). L’altra biancazzurra Barbara Rustignoli, tesserata per l’Edera Forlì, giunge seconda nei 100 ostacoli in 15”95 (vince in 14”89 Maria Chiara Neri dell’Atletica Lugo), crono al quale dovrà però limare mezzo secondo per guadagnare i ‘Piccoli Stati’ nella specialità in cui a Liechtenstein 2011 fu medaglia di bronzo. Sfiora il podio invece nel lungo maschile Filippo Gorrieri (Olimpus), 4° con un 6,71 non lontano dal 6,90 richiesto come minimo dal Cons, con l’indiano Ankit Sharma a firmare il miglior risultato tecnico del meeting con un balzo di 7,49 metri.
Gli occhi erano puntati anche su un altro ‘padrone di casa’ come Federico Gorrieri, in lizza sui 100 metri, che però è stato squalificato per falsa partenza: sui 40 sprinter al via dunque (suddivisi in sei serie) il migliore è stato Francesco Garzia (Aterno Pescara) in 10”78, con all’8° posto il 18enne sammarinese Nicholas Chianese (Gruppo Podistico Amatoriale) in 11”47.
Da segnalare anche l’affermazione di Andrea Mini (Olimpus) nel peso con 12,40 metri e la piazza d’onore di Enrico Fagioli, altro portacolori del club presieduto da Simona De Luigi, nei 5000 metri dominati da Rachid Kisri in 14’20”07, mentre il 17enne Andrea Ercolani Volta si è classificato 13° nei 400 metri (53”02) vinti da Luca Ragonici (Atl. Gran Sasso, 49”69). Un’altra giovanissima, Alice Capicchioni, classe 1996 del Gpa San Marino, ha chiuso sesta assoluta i 100 metri (13”44) che hanno visto il successo di Caterina Bagli (Atl. Misano, 12”21)
Completano il quadro in campo maschile le vittorie di Zakaria Rouimi (Mezzofondo Ascoli) nei 1500 in 4’06”78 e Yasel Isme Abril nei 110 ostacoli (Atl. 85 Faenza, 14”42), mentre tra le donne successi per Elisa Pigliapoco (Stamura Ancona) nei 1500 in 5’01”64, Alessia Beccacece nei 5000 (Stamura Ancona, 20’08”43), Valentina Morigi (Montanari Gruzza Reggio Emilia) nel triplo con 12,11 e doppietta vincente per Serena Capponcelli (Cus Pisa), a segno nel peso con 14,08 e poi nel giavellotto con 42,96 (4° posto di Marika Marzi dell’Olimpus con 27,82).
N.B. Il quadro completo dei risultati del meeting Nuovo Trofeo Titano è consultabile all’indirizzo web http://www.fidalemiliaromagna.it/files/SanMarino-200612.htm

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy