Sole 24 Ore, Lionello Mancini, “Il rischio più grande? Arrendersi”

Sole 24 Ore
“Il rischio più grande? Arrendersi”
Lionello Mancini.
________________________________________

Camera di commercio. La presidente Michelotti: c’è sfiducia per problemi che non sta a noi risolvere «il rischio più grande? Arrendersi»

«Quello che sta accadendo a San Marino è triste dice Simona Michelotti, 64 anni, amministratore della Sit, nonché presidente della Camera di commercio -. E molto brutto vedersi dipinti come avventurieri disonesti senza morale né etica professionale. Questa generalizzazione ottusa appiattisce verso il peggio una realtà che invece è diversa, variegata, in cui c’è il brutto ma anche il buono».
La Sit è un’industria del packaging, ha la casa madre a San Marino e due stabilimenti in Italia (Padova e Pesaro). Impiega 230 italiani e 60 sammarinesi, fattura circa 70 milioni e nel primo semestre 2010 è cresciuta del 15%. «Tra i nostri principali clienti dice Michelotti ci sono Ferrero, Barilla, Kraft, Mars, Nestlè. Come facciamo a crescere così anche in tempi di crisi? Abbiamo sempre agito con la massima attenzione, consapevoli delle criticità derivanti da una casa madre sammarinese. Il recente controllo della GdF nella nostra sede di Pesaro, ha confermato la correttezza delle scelte fatte nelle attività finanziarie intergruppo e con i clienti».La Cdc di San Marino ha dedicato una sezione del sito ai nuovi obblighi burocratici legati al decreto incentivi. «Il rischio più grave che corre l’imprenditoria? Cedere al senso di abbattimento e sfiducia per le difficoltà esterne all’azienda, che ci fanno sentire schiacciati e impotenti. Dobbiamo assolutamente reagire a questa condizione».

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy