Sono iniziati i negoziati con l’Unione Europea. Segreteria Esteri

Si delineano in maniera più chiara le relazioni fra l’Unione Europea e San Marino, Monaco, Andorra: una nuova fase nei rapporti tra Bruxelles e i tre piccoli Stati ha preso avvio oggi, con l’apertura ufficiale dei negoziati per uno o più accordi di associazione. 

Alla presenza di Federica Mogherini, Alto Rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza, nonché Vicepresidente della Commissione europea, è stato inaugurato ufficialmente il negoziato. Presenti il Segretario di Stato agli Affari Esteri, Pasquale Valentini, e gli omologhi di Andorra e Monaco.

Quella di oggi è una tappa importante, che di fatto va a formalizzare delle relazioni già molto strette fra il gruppo dei 28 e i 3 Paesi in questione. La Repubblica di San Marino, il Principato di Monaco e il Principato di Andorra non fanno parte dell’Unione, ma adottano la moneta unica e le loro economie sono profondamente radicate in Europa. Con la definizione di uno o più accordi, sarà garantita la loro partecipazione al Mercato unico e le restrizioni che oggi limitano il loro agire nei più diversi settori saranno ridimensionate. 

Valentini, nel suo messaggio di saluto all’Alto Rappresentate della Commissione Europea, ha sottolineato come “Per San Marino, ma presumibilmente anche per Andorra e Monaco, la possibilità di un nuovo accordo di associazione rappresenti un passaggio storico fondamentale nell’integrazione europea, che il nostro Paese ha da tempo intrapreso. Con esso San Marino vuole testimoniare la volontà e l’auspicio che tale processo possa essere vissuto come apertura di nuove opportunità”. Valentini ha concluso il suo intervento auspicando che “la sfida di una maggiore integrazione europea per i tre Piccoli Stati possa rappresentare un contributo anche per l’Unione Europea stessa, affinché l’Europa sia sempre più quella casa comune di civiltà e di rispetto del diritto che tutti desideriamo”.

Alla cerimonia ha fatto seguito l’incontro fra Mogherini e la delegazione sammarinese. Nel corso dell’incontro bilaterale, che si è svolto in un clima di grande amicizia, Valentini ha ricordato il forte ruolo propositivo svolto dall’Italia in qualità di presidente di turno dell’UE, ma anche attualmente, con il suo sostegno in questo processo di avvicinamento. La Vicepresidente della Commissione Europea, da parte sua, ha considerato l’importanza di questo momento e l’utilità che l’Italia e la stessa Commissione Europea accompagnino San Marino nel suo cammino. Mogherini ha concluso ricordando che l’utilità di questo processo di integrazione che San Marino sta compiendo sarà estremamente utile per la stessa Unione Europea. 

Agli incontri di oggi seguirà l’avvio delle consultazioni bilaterali, già fissato per il mese di aprile. Durante questa prima fase, che indicativamente si concluderà nel prossimo autunno, sarà definito il quadro istituzionale comune dell’accordo di associazione. Dopodiché, il negoziato proseguirà per la definizione di tre protocolli distinti, uno per ciascun Paese.  

San Marino, 18 marzo 2015/1714 d.F.R.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy