Sovranità o sopravvivenza? Questa sera incontro pubblico per discutere del futuro (e del presente) per San Marino

Dopo 30 anni di “capisaldi”, benessere diffuso e soldi facili la Repubblica di San Marino è ora in una situazione di difficoltà.

Difficoltà economiche che riguardano principalmente i conti pubblici, ormai strutturalmente in pesante deficit, e il settore bancario, passato da traino per l’economia a voragine capace di inghiottire in pochi anni circa 1,5 miliardi di euro di risorse pubbliche.

Ma la difficoltà principale sta nel tracciare una nuova rotta per l’intero paese in un mondo sempre più interconnesso e globalizzato.

Difficoltà emerse con forza in occasione della scelta sulle sanzioni alla Russia. Ma ancora prima in tema di approvvigionamento dei vaccini anti Covid.

Tutto ciò mentre da 6 anni si sta cercando un accordo di associazione con l’Unione europea, e con l’Italia si parla di ridiscutere la convenzione del 1939 che regola i rapporti tra i due stati.

Di qui nasce la provocazione: può, la Repubblica di San Marino, arrivare a mettere sul piatto parte della propria sovranità in cambio di vantaggi economici e sociali?
E chi può essere il partner ideale? L’Italia, l’Europa o un altro paese?

Una ipotesi che nasce dalle difficoltà di trovare una nuova dimensione per il paese dopo decenni di soldi facili ed economia offshore.

Per affrontare questo tema spinoso ma importante per la Repubblica di San Marino, Libertas ha organizzato una serata pubblica martedì 29 marzo alle 20.45 alla sala Montelupo di Domagnano.

A guidare la serata sarà il nostro responsabile Davide Giardi affiancato da quattro personalità:

  • Pasquale Marino De Biagi, storico imprenditore sammarinese, profondo conoscitore della storia economica e politica del Titano degli ultimi 50 anni;
  • Francesca Busignani, presidente dell’Unione consumatori sammarinesi che tutti i giorni vive le crescenti difficoltà di tanti cittadini;
  • Matteo Rossi, presidente del Psd e giovane consigliere di maggioranza nelle fila di Npr;
  • Fabio Andreini, libero professionista esperto in particolare di digitale.

È possibile partecipare alla serata in presenza oppure da remoto tramite la diretta Facebook sulla pagina di Libertas.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy