Superstrada Rimini San Marino. Gdf e telecamere Rai. Il Resto del Carlino San Marino

Il Resto del Carlino San Marino: Controlli.  Pattuglia delle fiamme gialle presente ieri / I finanzieri sul confine ed è subito allarme / Con loro i cameramen della Rai che riprendeva

LA GUARDIA di Finanza ritorna a ‘monitorare’ il confine fra Rimini e San Marino. Ieri mattina gli uomini delle Fiamme Gialle non sono passati inosservati a Dogana, dove si trovavano in compagnia di una troupe della Rai che documentava le operazioni di routine svolte. Molti i lavoratori, soprattutto frontalieri, che hanno subito avvistato le auto della Gdf e si sono posti delle domande. Le auto che si dirigevano sul Titano sono state fermate e controllate. Uno scenario che ha riportato indietro nel tempo considerando che bisogna tornare al giugno del 2010 per ricordare gli ultimi controlli a tappeto al confine. In quel periodo quelle delle Fiamme Gialle era un presidio continuo all’ingresso principale del Paese, appunto quello di Dogana. La Guardia di Finanza fermava auto di lusso e moto dirette in Repubblica. E i dati raccolti — nel 2010 i militari riminesi avevano eseguito 308 interventi al confine con la Repubblica di San Marino e l’aeroporto Fellini, riscontrando 181 persone che entravano o uscivano con denaro contante—erano poi incrociati per stabilire chi fisicamente si spostava dall’Italia a San Marino più volte durante la settimana. Sotto la lente c’erano allora i titolari di partita Iva con società dislocate nel territorio italiano. La Guardia di Finanza al confine non può non far venire in mente i difficili rapporti che San Marino ha ormai da parecchio tempo con l’Italia. Da settimane, anzi da mesi, il governo sammarinese tranquillizza sul buon esito di quella che si sta rivelando una lunga ‘trattativa’. Molti gli incontri, alcuni ufficiali altri informali, che ci sono stati nell’ultimo periodo fra politici della Repubblica e quelli italiani, ma per il momento la situazione resta comunque in stand by. E sicuramente le note operazioni svolte dalle forze dell’ordine italiane che hanno coinvolto San Marino, da ‘Decollo Money’ a ‘Criminal Minds’ non sembrano permettere ad un rapporto teso di distendersi. 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy