Tokyo 2020, alle 13 la Cerimonia che apre le 32esime Olimpiadi. San Marino sfila 76esimo

È tutto pronto per la cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Tokyo 2020.

Oggi, quando a San Marino saranno le 13 e in Giappone le 20, il grande “opening show” che doveva essere diretto da Kentaro Kobayashi (licenziato dopo che sono emerse frasi contro l’olocausto risalenti al ’98) e che è prodotto dall’italiano Marco Balich darà il via ufficiale all’edizione più complicata dei Giochi Olimpici moderni.

Sarà l’Imperatore del Giappone, come da protocollo, a decretarne l’apertura alla quale come sempre seguiranno i giuramenti di atleti e giudici, l’alzabandiera olimpico e della bandiera del sol levante e la grande sfilata degli atleti preceduta dal discorso del numero uno del CIO Thomas Bach e aperta come da tradizione dalla Grecia, patria delle Olimpiadi. A chiudere, invece, come altra abitudine ormai diventata consueta, sarà il Paese ospitante, in questo caso il Giappone.

L’ordine di sfilata della Cerimonia d’Apertura delle Olimpiadi di Tokyo 2021 è stato determinato dall’ordine “alfabetico” dei Paesi nella lingua nipponica (il termine è volutamente tra virgolette perché non si può propriamente definire tale visto che si utilizzano i kanji). 

San Marino sfilerà per 76esima tra Zambia e Sierra Leone. A portare la bandiera, come noto, saranno la giovanissima nuotatrice Arianna Valloni e il lottatore Myles Amine. Dietro a loro il Capi Missione Federico Valentini, gli altri tre atleti biancazzurri Paolo Persoglia, Alessandra Perilli e Gian Marco Berti, i tecnici Luca Cainero, Luca Corsetti, Luca Di Mari e Sergey Beloglazov e il fisioterapista Roberto Mangano.

L’Italia, i cui portabandiera saranno Elia Viviani e Jessica Rossi, uscirà molto prima, per 18esima.

Due le delegazioni che non rappresentano direttamente una nazione: il team dei rifugiati (che riunisce gli atleti di paesi in guerra, senza comitato olimpico o con un comitato olimpico sospeso) e il team degli atleti russi che, in considerazione della squalifica del comitato olimpico russo per le questioni legate al doping di stato parteciperanno senza “difendere” la bandiera.

Lo Stadio Olimpico di Tokyo sarà senza pubblico in occasione della cerimonia di apertura. L’impianto da 68.000 posti sarà riempito soltanto da ospiti vip selezionati dagli organizzatori: si parla di meno di 1.000, ma il numero definitivo dei partecipanti sarà incerto fino all’ultimo minuto. Il presidente francese Emmanuel Macron sarà l’unico leader del G7 a presenziare alla cerimonia. Per gli stati uniti sarà presente la first lady americana, Jill Biden.

Per la Repubblica di San Marino i Capitani Reggenti S.E. Giancarlo Venturini e S.E. Marco Nicolini accompagnati dal Segretario di Stato per lo Sport Teodoro Lonfernini. Per l’Italia ci sarà la sottosegretaria allo sport, Valentina Vezzali.

La cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Tokyo 2020 potrà essere vista in diretta su Rai2, in streaming dalle 13 su Discovery+ (anche sulle piattaforme TIMvision, Amazon Prime e Fastweb) ed Eurosport Player (presente anche sulla piattaforma DAZN) oltre che su RaiPlay.

 

Alan Gasperoni

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui: paypal.me/libertas20
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy