Trasporti pubblici: alcune linee interne verso la privatizzazione? Sarebbe un altro duro colpo all’AASS

La CSU, contraria a questo continuo impoverimento dell’Azienda dei Servizi, sollecita il Segretario di Stato competente ad avviare il confronto, per salvaguardare questo importante patrimonio della collettività 

2 ottobre 2014 – Alcune importanti linee del servizio di trasporto pubblico interno, a quanto abbiamo appreso da più fonti, starebbero per essere cedute a società private; in sostanza, una parte significativa di quello che è un servizio primario dello Stato, finora assicurato dall’Azienda di Stato dei Servizi, a quanto ci risulta con molta probabilità sarà esternalizzata, verosimilmente fin dal prossimo anno. Questa scelta rappresenta un ulteriore indebolimento dei servizi gestiti direttamente dall’AASS, peraltro in un settore strategico fondamentale per un paese come quello dei trasporti pubblici, e ci preoccupa fortemente per le conseguenze che potrebbe avere sull’occupazione sammarinese. 

La CSU, di fronte alla continua e progressiva azione di smantellamento dell’Azienda, anche nel giugno scorso aveva richiesto al Segretario di Stato per il Turismo e ai rapporti con l’AASS, di avviare il confronto sulla situazione dell’AASS e sulle sue prospettive. La risposta del Segretario, giunta a mezzo stampa, assicurava la sua disponibilità a questo confronto, ma a tutt’oggi non ha convocato alcun incontro.  

E mentre il tempo passa, come prima detto, aumentano le scelte gestionali che vanno verso un forte ridimensionamento dei servizi gestiti direttamente dall’AASS. La CSU è fortemente contraria all’indebolimento di questo fondamentale patrimonio dello Stato e della collettività, e ritiene che si debba ridare all’Azienda dei Servizi un nuovo slancio e maggiori prospettive, con una forte capacità di produrre servizi di qualità al servizio dei cittadini e ricchezza per il paese. La CSU, nel denunciare pubblicamente questa situazione e nel rimarcare l’urgenza dei problemi sollevati, si attende la convocazione in tempi molto brevi dell’avvio del confronto.  

CSU

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy