Un tuffo nel Medioevo a Mondaino con il grande ritorno del “Palio de lo Daino”

Mondaino “risprofonda” nel Medioevo: il grande ritorno del Palio del Daino. Appuntamento dal 18 al 21 agosto. Tra i protagonisti anche i giovani “musici” della “Mons Damarum”

ALLEGRA ZANNI – Suonano i tamburi, sventolano gli stendardi: a Mondaino torna in piazza il “Palio de lo daino”. L’appuntamento è fissato dal 18 al 21 agosto. Il Palio tornerà a popolare le strade di Mondaino per la sua 33esima edizione, dopo due anni di stop imposti dalla pandemia, sempre con l’organizzazione della Pro loco di Mondaino in collaborazione con il Comune, la compagnia di balestrieri e musici “San Michele” e il punto Ior di Mondaino. Il file rouge della festa medievale, che con la sua atmosfera e i suoi spettacoli sa conquistare i cuori dei tanti visitatori, “Il tempo ritorna”: un viaggio nel tempo alla scoperta di 104 botteghe storiche animate da più di 50 figuranti, di arti antiche, di cortei e musica, mentre le quattro contrade – Borgo, Castello, Contado e Montebello – si contendono la vittoria del Palio. (…)

Il Palio torna con alcune novità: due gruppi di giovani del territorio della Valconca, pronti a mettersi in prima linea tra le file dell’evento. Si tratta del gruppo di musici medioevali itineranti Mons Damarum, che suoneranno strumenti d’epoca coordinati dal maestro Michele Chiaretti, e del gruppo di danze rinascimentali Dulces Damae, diretto da Donatella Nardi. Oltre a loro, sono stati coinvolti dalla Pro loco e dalle Contrade decine di giovani volontari, pronti a rimboccarsi le maniche per portare avanti la tradizione. (…)

Articolo tratto da Corriere Romagna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy