Upr sull’accordo con lo Stato italiano per il contrasto alla criminalita’

“COMUNICATO STAMPA”
La dialettica politica, se corretta e seria, puo’ raggiungere punte di confronto anche aspro ma – in alcuni momenti – deve tenere conto di un necessario realismo.
In questo senso l’Unione Per la Repubblica (UPR) riconosce l’importanza della sottoscrizione dell’accordo – siglato a Roma qualche giorno fa – in materia di collaborazione fra le forze di Polizia.
Un accordo che, come giustamente rilevato dai Segretari di Stato Antonella Mularoni e Valeria Ciavatta – unitamente al Direttore dell’Ufficio Interpol Dott. Maurizio Faraone – rappresenta una tappa importante nel cammino verso la trasparenza intrapreso dalla Repubblica di San Marino.
Sottolineare questo aspetto, per l’UPR, e’ un atto doveroso poiché’ e’ in gioco l’interesse nazionale.
Una forza di opposizione ha, infatti, il dovere di controllare l’attività del Governo, di criticarlo ma anche di riconoscere la positività’ del suo operato.
E questo passaggio e’, senza dubbio, positivo.
La legge elettorale impegna la politica a confrontarsi sempre più in maniera trasparente, abbandonando vecchi schemi e logori stili.
In questo senso e’ stata anche giocata la nostra proposta di legge – depositata questi giorni – per rafforzare lo strumento del voto palese.
Siamo arrivati a un punto di svolta.
Occorre avere il coraggio di assumere le proprie posizioni politiche con coraggio e trasparenza.
E’ il solo modo per tentare di uscire da questa palude in cui la politica drammaticamente si trova.
Chi invece si affida ancora ai soliti logori metodi – conditi magari da momenti di natura conviviale ! – rischia di essere fuori dal tempo e assolutamente incomprensibile al giudizio della cittadinanza.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy