Weekend all’insegna della mobilità ecologica

Un week-end all’insegna della mobilità ecologica con l’8° Ecorally San Marino – Città del Vaticano e il 5° Ecorally-Press, competizioni di regolarità riservate ai veicoli ecologici.
Al via 45 equipaggi, che dopo le verifiche tecniche del venerdì pomeriggio, partiranno sabato 19 ottobre alle 8.01 da San Marino, arrivo in Piazza San Pietro domenica 20 per l’Angelus di Papa Francesco. I 520 chilometri di percorso sono suddivisi in 2 tappe e 4 settori di gara, con 4 prove segrete a velocità media rilevate con fotocellula, 3 riordini – ad Arezzo, Assisi e domenica a Nepi – e 23 pressostati di rilevamento del tempo.
Come di consueto la gara è aperta a tutti gli automobilisti: piloti professionisti della regolarità, famiglie, amanti dell’ecoturismo e dell’auto ecologica, giornalisti e ambientalisti. Unica condizione per potersi iscrivere: partecipare alla guida di un mezzo a basso impatto ambientale.
In occasione dell’ottavo centenario del cammino compiuto da San Francesco, protettore dell’ecologia, da Rimini alla Verna, l’edizione 2013 è “Sulle orme di Francesco”, in un evocativo percorso che, da San Marino, tocca Villa Verucchio (RN), nei pressi del Convento francescano dei Frati Minori, San Leo (RN) in ricordo del dono del monte della Verna, Pieve Santo Stefano (AR) e il convento di Cerbaiolo, La Verna – Santuario (AR), Arezzo, Gubbio, luogo dell’incontro con Fratello Lupo e Assisi, centro mondiale del francescanesimo. Fino a Piazza San Pietro per l’Angelus di Papa Francesco di domenica 20.
L’Ecorally, nato nel 2006 e organizzato dalla SMRO San Marino Racing Organization, è una gara internazionale regolamentata dalla Fia – Federazione Internazionale Automobilistica, che ha come obiettivo la promozione e lo sviluppo dei veicoli a energie alternative e a basso impatto ambientale, con l’intento di dimostrare al pubblico le performance e l’adattabilità all’uso quotidiano.
La competizione unisce alle caratteristiche proprie delle gare di regolarità – dove i concorrenti devono seguire il classico Road Book dei Rally con controlli di percorso, tempi, verifica della velocità media imposta con rilievi cronometrici di precisione – la possibilità di attraversare angoli unici della penisola.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy