Wusme, l’inizio 6 anni fa

La storia del WUSME inizia sei anni fa, nel 2010, con sede nella Repubblica di San Marino, ed è l’unica Organizzazione che si occupa di PMI e di artigianato a livello internazionale e che gode di un rapporto formalizzato con le Nazioni Unite su temi inerenti le PMI, attraverso l’acquisizione dello Speciale Status Consultivo presso il Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite 2013.
E la Conferenza Internazionale “2016-2021, PMI: i motori per la crescita economica e l’occupazione, una nuova architettura per il finanziamento delle PMI” svoltasi lo scorso fine settimana al Palace Hotel di San Marino, è stata senz’altro l’occasione per dare continuità già alle precedenti edizioni, rispettivamente nel 2011 a Budapest e nel 2010, 2012 e 2014 sul Titano, ed evidenziare quello che è l’obiettivo dell’associazione, ovvero la cooperazione internazionale fra piccole e medie imprese. Le Piccole e Medie Imprese, infatti, sono un elemento fondamentale per la crescita economica, l’innovazione, l’occupazione e l’integrazione sociale, nonché per l’imprenditoria. Per produrre, però, sviluppo e occupazione devono ovviamente poter accedere ai finanziamenti. A tal proposito si stanno mettendo in atto politiche di sostegno per le PMI, soprattutto nella fase di avvio di attività. Wusme quale piattaforma per favorire l’incontro fra domanda e offerta e per creare opportunità di crescita e sviluppo, anche per la Repubblica di San Marino.
Il Wusme è, dunque, una realtà concreta che si sta espandendo nel mondo. In occasione dell’Assemblea sono state elette nuove cariche istituzionali che hanno determinato un ampliamento del Wusme a livello internazionale. Ora sono 25 nuovi componenti dell’esecutivo nel mondo. Confermata, inoltre, all’unanimità la presidenza di Gian Franco Terenzi. L’Associazione è, quindi, presente in tutti i cinque continenti. Tra cariche sociali e ambasciatori sono, infatti, oltre 70 i paesi rappresentati.
Da segnalare, infine, che nel corso della conferenza c’è stata una nutrita rappresentanza dell’Unione Nazionale degli Artigiani Sammarinesi che promuovono attivamente il Wusme. Con la loro presenza è stata rafforzata l’azione a sostegno del Wusme e alcuni membri della compagine sammarinese sono stati poi eletti successivamente negli organi di controllo e nei direttivi dell’associazione.
Di seguito alcuni interventi nel corso della Conferenza Internazionale del Wusme:
IRO BELLUZZI, SEGRETARIO DI STATO PER IL LAVORO, COOPERAZIONE E INFORMAZIONE
“Pur riconoscendo nel Wusme un’azione concreta per le PMI, la Segreteria di Stato che presiedo ha realizzato una convenzione di formazione professionale attraverso un accordo per rafforzare l’azione che il Wusme sta portando avanti con diverse realtà del mondo”.
PAQUALE VALENTINI, SEGRETARIO DI STATO PER GLI AFFARI ESTERI
“San Marino è composto dalle Piccole e Medie Imprese che sono fondamentali per la nostra economia, dove diventa importante il legame tra lavoratori e capacità creativa. Le PMI sono radicate profondamente nel territorio e sono legate allo sviluppo di ognuna. Ci sono, però, delle debolezze. Le PMI, infatti, non hanno strumenti di selezione e formazione personale e marketing che hanno, invece, le grandi imprese. Spesso la politica economica viene trasferita nelle mani delle organizzazioni internazionali, ma per salvaguardarle occorre procedere come già si sta facendo, ovvero sostenere le PMI in forma aggregativa e associativa a livello nazionale e internazionale. Riguardo ai finanziamenti sul piano normativo occorre facilitarne l’accesso, ma è necessario anche creare strumenti specifici per le PMI. La forma associativa è una buona direzione per preservare le PMI e il loro aspetto umano che è fondamentale. Piccolo Stato, difesa dell’identità”.
 
WUSME
WORLD UNION OF SMALL AND MEDIUM ENTERPRISES

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy