sabato 5 aprile 2014 05:05

San Marino. Conto Mazzini: interrogato anche Stolfi. L'Informazione di San Marino

San Marino. Conto Mazzini: interrogato anche Stolfi. L'Informazione di San Marino

Antonio Fabbri - L'Informazione di San Marino: Anche l’esponente del Psd ha rigettato gli addebiti ribadendo il disconoscimento della firma a lui attribuita / Conto Mazzini, interrogato fiorenzo Stolfi. Chiuso il cerchio delle audizioni dei politici indagati

E’ stato sentito la scorsa settimana, Fiorenzo Stolfi, uno degli otto politici indagati nell’inchiesta sul cosiddetto “conto Mazzini”. Stolfi, assistito dal suo legale Massimiliano Annetta, è comparso davanti al Commissario della Legge Simon Luca Morsiani.

L’esponente del Psd ha ribadito la sua versione, ovvero quella che la firma a lui attribuita non sarebbe la sua.

La parte che riguarda Stolfi è nel rapporto giudiziario dal quale emerge che, secondo le ricostruzioni degli inquirenti, esisteva in Banca commerciale sammarinese un libretto “Giulio2”,aperto nel 2004. Questo libretto è stato alimentato con versamenti fatti da Giuseppe Roberti per un totale di 745mila euro provenienti dal conto “Arrivederci”, quello dove erano confluiti i soldi di Lucio Amati per l’acquisto dell’istituto bancario che poi diventò il Credito sammarinese. Il libretto “Giulio 2” venne estinto a firma di Stolfi che provvide contestualmente a versare l’importo sul libretto al portatore intestato “Giulio”. Questo libretto, infine, venne estinto fiduciariamente da Fin Project e riversato su un mandato fiduciario intestato a Gianluca Bruscoli. Movimentazioni dalle quali Stolfi, dunque, si è chiamato fuori sostenendo che la firma a lui riconducibile sarebbe apocrifa. (...)