Le vignette di Ranfo

Il contenuto di questa pagina, protetta da copyright, è gestito direttamente dall'Autore, RANFO, sotto la sua responsabilità. Libertas non ha alcun diritto sul contenuto della pagina, che appartiene esclusivamente all'Autore. All'Autore Ranfo occorre riferirsi direttamente per qualsiasi richiesta di pubblicazione o altro.

Vai all'archivio

Raniero RANFO Forcellini è nato svariati lustri fa in quel di San Marino dove tuttora risiede da baby-pensionato in compagnia di colesterolo e diabete. 

Ha una famiglia, moglie e figlio, in attesa che si allarghi con l’arrivo della badande ucraina e con una bicicletta che molte volte lo fa sognare sui sentieri dei paesi del Mediterraneo.
Ha cominciato a far vignette a 25 anni, un po’ tardi, ma da allora non ha mai smesso, entrando nel tunnel della dipendenza da carta e pennarelli, arrivando negli ultimi tempi a produrne più di 200 all'anno. Le sue vignette riguardano principalmente la politica sammarinese, ma anche la società e soprattutto l'ambiente essendo un amante e difensore della natura in tutti i suoi svariati aspetti.
Da qualche anno si dedica alla coltivazione dell’orto con risultati molto apprezzabili soprattutto alla zappatura ed alla estirpazione di erbacce.
Attualmente le sue vignette appaiono sul sito www.libertas.sm e su alcune riviste.
Anni fa ha collaborato con alcuni giornali e ha pubblicato 5 libri di raccolte di vignette: “Stato di diritto” (1988), “Ranfo 2 la vendetta” (1992), “Il paese delle meraviglie” (1994), “Un anno tra le nuvole” (1998), “San Marino risolleva la Repubblica” (2016) e 3 libretti a tema (“Il buco visto da Ranfo”, “Lei non sa chi sono io!”, “Troppe radiazioni”) alcuni ancora reperibili mentre altri persi in qualche sottoscala e scatolone nascosto.
Non mangia carne perchè è un pacifista ed è contro la violenza e lo sfruttamento degli animali e non vuole contribuire alla distruzione del pianeta.